05:55 19 Novembre 2019
Nizza, commemorazione vittime attentato

Tutte le autorità del mondo condannano l’attentato di Nizza

© REUTERS / Pascal Rossignol
Mondo
URL abbreviato
120
Seguici su

Le autorità di tutto il mondo hanno condannato aspramente l’attentato terroristico di Nizza e si sono strette attorno al popolo francese.

Il premier cinese Li Keqiang ha espresso "sincere condoglianze per le vittime e compassione per le famiglie dei morti e dei feriri". Egli ha inoltre dichiarato che la Cina "è fermamente contraria a qualunque forma di terrorismo".

Il Giappone ha condannato l'attentato terroristico di Nizza. Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha espresso le condoglianze "per le vittime del duro attacco", aggiungendo che "il terrorismo è assolutamente inammissibile".

Le autorità del Nepal hanno annunciato di aver subito uno schock alla notizia dell'attentato. "Siamo scioccati (…). Condanniamo questo attacco", ha scritto in Twitter il ministero degli Esteri nepalese.

Oltre ai paesi citati, si sono stretti attorno alle famiglie delle vittime anche i rappresentanti di Russia, Italia, Corea del Sud, Azerbaigian, Estonia, Germania, Kazakistan, USA ed altri ancora.

Giovedì sera un terrorista alla guida di un camion si è lancianto sulla folla riunitasi sulla Promende des Anglais di Nizza per assistere allo spettacolo pirotecnico in celebrazione della festa nazionale. Secondo i testimoni oculari ha percorso quasi due chilometri procedendo a zig-zag per mietere il maggior numero di vittime. Il terrorista è stato freddato dalla polizia. Il presidente francese Francois Holland lo ha subito definito "attentato terroristico. Il bilancio provvisorio della strage è di 84 morti.

Correlati:

Strage di Nizza, Fenech: la Francia non ha saputo prender le dovute misure
Nizza, Putin: un disumano e barbaro attacco terroristico
L'attentatore era un cittadino di Nizza di origine tunisina
Tags:
Condoglianze, Attentato terroristico, Condanna, Terrorismo, attentato a Nizza, Strage a Nizza, Nepal, Giappone, Francia, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik