13:19 06 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
14303
Seguici su

Le autorità sudcoreane sostengono che lo schieramento del sistema di difesa missilistica degli USA nel proprio territorio non sia diretto né contro la Russia nè la Cina.

Secondo il ministro degli Esteri sudcoreano Yun Byung-se, la decisione di schierare nel Paese i sistemi statunitensi "Thaad" è legata alla creazione di armi nucleari e missili balistici da parte di Pyongyang.

Secondo il responsabile del Centro di Studi sulla Corea dell'Accademia Russa delle Scienze Alexander Zhebin, non c'è alcun nesso tra lo schieramento dello scudo anti-missile e i test nucleari in Corea del Nord:

"Il programma di difesa missilistica in Corea del Sud è stato pensato dagli americani per contenere il deterrente nucleare di Russia e Cina. La Corea del Nord è una comoda scusa per giustificare la realizzazione della difesa missilistica. Segue il modello dell'Europa, dove per lungo tempo la difesa missilistica era stata giustificata dal problema del nucleare iraniano. Nonostante il dossier iraniano sia stato chiuso, gli americani continuano a realizzare i loro piani. Lo faranno anche in Asia, a prescindere dalle azioni della Corea del Nord."

Oggi la situazione evidenzia che la Corea del Nord è diventata una potenza nucleare "de facto" e non ha alcuna intenzione di rinunciare a questo status. Sia la Russia che la Cina dovrebbe tenerne conto, ritiene Zhebin:

"Per la Russia oggi si prospetta questa scelta: avere alle nostre frontiere una Corea del Nord nucleare o avere truppe americane con armi nucleari e con un sistema di difesa missilistica a ridosso dei nostri confini orientali, dell'Estremo Oriente, del confine cinese-coreano e del confine coreano-russo.

A mio avviso la prima opzione sarà migliore per la sicurezza della Russia rispetto alla presenza dall'altra parte del sistema di difesa missilistica degli Stati Uniti. E' destinato ad accadere se la Corea sarà riunificata alle condizioni di Washington e Seul. In Europa la NATO è già vicino ai confini della Russia con le sue strutture militari. La stessa cosa accadrà in Asia, se gli americani riusciranno a far cadere il regime della Corea del Nord. Se ci fosse la volontà, gli Stati Uniti potrebbero raggiungere un accordo con la Corea del Nord, ma non vogliono farlo perché non vi è alcuna minaccia, ma solo il pretesto per l'attuazione dei piani americani nella regione".

La decisione di Seul e Washington di localizzare in Corea del Sud i complessi anti-missile americani "Thaad" ha acceso le proteste in alcune regioni del Paese. Le regioni candidate ad ospitare gli armamenti "Thaad" si rifiutano categoricamente, si organizzano manifestazioni di protesta. Forse le autorità sudcoreane non capiscono a quali rischi sottopongono la popolazione in caso di un conflitto militare?

"La Corea del Sud non è pienamente sovrana. Le forze armate del Paese sono comandate dai generali americani. In caso di guerra, le truppe sudcoreane saranno tradotte automaticamente al comando delle forze militari americane presenti nella penisola anziché al legittimo presidente della Corea del Sud. Tutta l'elite sudcoreana, in particolare i militari, sono filo-USA. Pertanto Seul non ha né la volontà politica né la voglia di agire in modo indipendente. Allo stesso tempo pensano che tramite le sanzioni e gli americani schiacceranno la Corea del Nord e uniranno le due Coree alle proprie condizioni. Queste azioni degli americani non solo non promuovono il dialogo pacifico, piuttosto aggravano la situazione nella regione", ritiene l'esperto.

Correlati:

Corea del Nord, Cremlino: preoccupa ripresa della produzione di plutonio
La Corea del Nord minaccia Seul di un attacco nucleare
Corea, da Russia critiche ad esercitazioni di Washington-Seul e minacce di Pyongyang
Cina preoccupata da possibile dispiegamento sistema difesa missilistico USA in Corea
Russia, urge riavviare colloqui su denuclearizzazione Corea del Nord
Per la Russia servono misure concrete per scongiurare il confronto militare in Corea
Tags:
Difesa antimissile, Geopolitica, Difesa, Sicurezza, NATO, Penisola coreana, Asia, Corea del Sud, Corea del Nord, USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook