Widgets Magazine
06:11 16 Settembre 2019
Yelena Isinbayeva

IAAF nega le Olimpiadi di Rio alla Isinbayeva ed altri atleti russi

© Sputnik . Iliya Pitalev
Mondo
URL abbreviato
6112
Seguici su

L'Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica (IAAF) ha respinto quasi tutte le istanze degli atleti russi per poter partecipare ai Giochi Olimpici di Rio e agli altri eventi internazionali, compresa quella della campionessa di salto con l'asta Yelena Isinbayeva.

Ha ottenuto il diritto di partecipare alle Olimpiadi solo Daria Klishina, ha riferito Evgeny Trofimov, l'allenatore della Isinbayeva.

In precedenza la IAAF aveva dichiarato che Daria Klishina, atleta di salto in lungo, aveva ricevuto il permesso per prender parte alle competizioni internazionali, ma senza gareggiare per la Russia. Secondo quanto riferito dalla IAAF, sono state considerate 136 istanze di atleti russi, i quali sostenevano di non aver violato le regole antidoping.

"La bocciatura è arrivata per tutti, anche per Lena (Isinbayeva ndr). A seguito di questo rifiuto verrà intentata una causa per difendere i diritti degli atleti"., — ha detto Trofimov al telefono.

Secondo l'allenatore, gli avvocati sono pronti alla battaglia legale, dal momento che il piano per presentare ricorso al Tribunale Arbitrale per lo Sport di Losanna (TAS), era stato elaborato in anticipo.

Nonostante la bocciatura della IAAF, gli atleti russi continueranno a prepararsi per le Olimpiadi, ha fatto sapere la Federazione Atletica della Russia (ARAF).

Il 17 giugno il consiglio della IAAF ha confermato la decisione sulla squalifica della ARAF, privando gli atleti russi dell'opportunità di partecipare alle competizioni internazionali.

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) in occasione del vertice del 21 giugno ha confermato la decisione della IAAF, ma ha deciso di non sospendere la partecipazione alle Olimpiadi di tutta la squadra russa. Il CIO ha inoltre ammesso la partecipazione di alcuni atleti alle Olimpiadi se la IAAF revocherà le squalifiche su base individuale.

A seguito di questa situazione il Comitato Olimpico russo e gli atleti hanno fatto un unico ricorso contro la decisione della IAAF del 17 giugno. Si prevede che l'istanza verrà esaminata il 19 luglio.

Correlati:

Doping, Cio invita Wada a convocare conferenza straordinaria nel 2017
Sport, Russia pronta a cooperare con Cio e Wada per lotta contro doping
Spiegel: il CIO potrebbe escludere in toto la Russia dalle Olimpiadi di Rio
Gli atleti russi puliti riammessi a Rio, ma senza bandiera
Tags:
Società, Sport, doping, Olimpiadi - Rio de Janeiro 2016, Tribunale Arbitrale per lo Sport di Losanna - TAS, Comitato Olimpico, IAAF
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik