17:14 22 Maggio 2019
Violenza domestica

#IoNonHoPauraDiDire: emozionante flash mob unisce migliaia di vittime di abusi sessuali

Warren Goldswain
Mondo
URL abbreviato
0 40

In questo periodo difficile nelle relazioni politiche tra Russia e Ucraina, la gente ha trovato un modo davvero esaltante di connettere e condividere i momenti più fragili delle loro vite. Io Non Ho Paura di Dire è un flash mob online che condanna la violenza sessuale.

Il flash mob è stato promosso dall'ucraina Anastasia Melnichenko, presidente del consiglio d'amministrazione dell'ONG Studena. Sulla sua pagina Facebook Anastasia ha condiviso alcuni orribili episodi della sua vita. Il flash mob è stato ampiamente seguito in Russia ed Ucraina ed è diventato il più importante e notevole evento online degli ultimi tempi.

Donne e ragazze hanno seguito l'esempio di Anastasia e hanno cominciato a pubblicare le loro storie evidenziandole con gli hashtag #янебоюсьсказати e #янебоюсьсказать (#iononhopauradidire).

"Non bisogna vergognarsi di aver paura. La cosa spaventosa è che tutte noi di sera abbiamo la stessa identica paura. Questo non è un flashmob insensato, è quello con cui conviviamo noi — bambine, ragazze, donne — dalla gioventù fino alla morte. Uomini, dovete semplicemente saperlo", ha raccontato sulla sua pagina Facebook la giornalista Alexandra Boiarskaia.

In pochi giorni il #янебоюсьсказать ha generato migliaia di storie di abusi e violenze. Molti hanno ammesso di provare ancora vergogna e paura a parlare dell'accaduto. Una parte considerevole delle storie accompagnate da questo hashtag è legata a violenze compiute da parenti adulti.

Anche uomini non sono rimasti in silenzio e hanno condiviso le loro storie di molestie e stupri. A tali violenze sono state patite molte persone di diversa età, stato sociale e professione, ma di solito preferiscono tacere.

Circa il 70% delle donne in Russia ha subito molestie, ma solo durante il flash mob si comincia a capire la reale entità del problema.

Tags:
Violenza sessuale, Internet, Violenza, Flash mob
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik