01:53 25 Giugno 2018
La bandiera britannica

Parlamentari britannici esortano all’ampliamento delle sanzioni contro la Russia

© AP Photo / Alexander Zemlianichenko
Mondo
URL abbreviato
14116

Il comitato della Difesa del parlamento britannico ha esortato l’esecutivo a favorire l’intensificazione delle sanzioni contro la Russia, revisionare l’efficienza del sistema di contenimento difensivo. I deputati hanno inoltre parlato della necessità di ripristinare il dialogo con Mosca per evitare di arrivare al confronto.

Il rapporto dedicato all'impatto della Russia sulla sicurezza della Gran Bretagna è stato preparato alcuni mesi fa. Nella primavera di quest'anno una delegazione del comitato si è recata in visita a Mosca, dove ha incontrato alcuni membri della Duma.

Una delle principali raccomandazioni che i parlamentari hanno inserito nel rapporto, pubblicato a margine del vertice della NATO di Varsavia, è rivolta proprio all'Alleanza. Le azioni della Russia nei confronti della Crimea e dell'Ucraina — si legge nel documento — "hanno fatto a pezzi il concetto di stabilità europea dopo la guerra fredda", perciò i parlamentari ritengono che l'Alleanza debba "rideterminare il proprio sistema difensivo, revisionare il sistema di contenimento e riprendere il dialogo con le autorità russe". Nel documento è sottolineato che i partecipanti al vertice della NATO di Varsavia devono riassestare il dialogo con la Russia da una posizione di forza.

Tra le raccomandazioni dei parlamentari britannici al governo figura il richiamo a riconoscere la militarizzazione su vasta scala della Russia e ad agire di conseguenza. Nel documento si segnala anche la necessità di rivedere l'efficacia dell'attuale politica di contenimento contro le operazioni militari con l'impiego di armi ordinarie e atomiche, nonché gli attacchia aerei, marittimi e terrestri. I parlamentari hanno inoltre invitato il governo a stabilire senza indugi i termini di discussione in parlamento della questione della modernizzazione del potenziale atomico della Gran Bretagna.

Il comitato di difesa ha anche esortato al "rinnovamento delle sanzioni UE contro la Russia e prendere in considerazione la loro espansione su un gruppo più ampio di persone della leadership del paese".

I parlamentari hanno inoltre parlato della possibilità di una cooperazione congiunta tra i due paesi nei settori in cui gli interessi coincidono, come per esempio la lotta contro il terrorismo internazionale.

Evidenziando che le relazioni con la Russia sono "al livello più basso di tutti i tempi", il comitato di Difesa ha esortato il governo a rafforzare l'organico di esperti sulla Russia.

"La Russia non era tra le priorità del Regno Unito dai tempi della guerra fredda e il lavoro dei nostri esperti in questa direzione è praticamente morto. La Gran Bretagna ha bisogno di professionisti qualificati per rispondere alle sfide poste dalla Russia", ha commentato Lewis. "Non possiamo sperare di capire la Russia senza il dialogo diretto e nel contesto attuale di sfiducia c'è il rischio che a causa di errori banali si possa scivolare in un conflitto che può essere evitato attraverso una migliore comunicazione", ha spiegato il capo del comitato.

Correlati:

Diplomazia Mosca accusa gli USA: sanzioni contro la Russia sono regalo ai terroristi
USA impongono sanzioni contro 3 società russe
Cipro, il 7 luglio il Parlamento voterà risoluzione per togliere sanzioni UE contro Russia
Tags:
Difesa, Sanzioni, sicurezza europea, Dialogo, Sanzioni alla Russia, NATO, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik