22:44 31 Maggio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 70
Seguici su

Vladimir Chizhov: tutte le aree di cooperazione coperte dal nostro accordo di partenariato e di cooperazione con l’Unione europea del 1994 non saranno più valide per il Regno Unito

Mosca e Londra dovranno necessariamente valutare il loro quadro giuridico nella cooperazione e tenere colloqui bilaterali dopo l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. Lo ha detto l'inviato della Russia all'Ue Vladimir Chizhov a Sputnik.

"Non credo che ci sarà la necessità di rivedere il quadro normativo con l'Ue, ma molto probabilmente con il Regno Unito sì, perché tutte le aree di cooperazione che sono state coperte e che continuano a essere coperte dal nostro accordo di partenariato e di cooperazione con l'Unione europea del 1994 non saranno più valide per quanto riguarda il Regno Unito", ha detto Chizhov aggiungendo che Mosca e Londra avranno bisogno di tenere "negoziati su base bilaterale".

Correlati:

Cremlino: la Russia non interferisce nella Brexit e osserva solo gli eventi
"La Brexit permetterà alla Russia di migliorare i rapporti con Londra"
Praga: UE non più partner alla pari nel dialogo con USA, Russia e Cina dopo Brexit
Russia, Putin: Brexit non avrà impatto su questione delle sanzioni
Tags:
Relazioni con l'UE, Brexit, Vladimir Chizhov, Gran Bretagna, UE, Europa
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook