06:00 19 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1209
Seguici su

Il terrore ha colpito di nuovo la Turchia. Tre esplosioni si sono verificate all'aeroporto Ataturk di Istanbul, nella zona dell'ingresso, dell'uscita e nel parcheggio del terminal internazionale.

Il primo ministro turco Binali Yildirim ha dichiarato che il numero delle vittime dell'attentato all'aeroporto di Istanbul è salito a 36 e che secondo i primi dati raccolti dagli inquirenti l'attentato è opera dell'ISIS.


Gli USA saranno vicini alla Turchia: "Pronti a collaborare alle indagini" si legge in un comunicato del Dipartimento di Stato.


Tra i feriti ci sarebbero anche dei cittadini russi, riporta Rossiskaya Gazeta.


L'interno del terminal internazionale dell'aeroporto di Istanbul dopo le esplosioni
© REUTERS / 140 journos
L'interno del terminal internazionale dell'aeroporto di Istanbul dopo le esplosioni

Il ministro della Giustizia turco conferma il bilancio aggiornato dell'attentato: 31 morti e 147 feriti.


Il Partito Curdo dei Lavoratori smentisce di aver rivendicato l'attentato: "Non uccidiamo persone straniere e che non c'entrano nulla con la nostra causa"


La reazione di Renzi dal vertice europeo di Bruxelles:


Le telecamere di sicurezza dell'aeroporto immortalano il momento in cui uno degli attentatori si fa esplodere:


L'aeroporto di Istanbul resterà chiuso fino alla serata di mercoledì - voli annullati, le compagnie aeree offrono il rimborso del biglietto.


Martedì sera a Istanbul, nell'aeroporto Ataturk, si sono verificate tre esplosioni, frutto di un attacco suicida. Il bilancio provvisorio dell'attacco è di almeno 28 persone morte e 60 ferite. Lo riporta il ministero della Giustizia turco.

Secondo le fonti di Sputnik, almeno tre persone armate di Kalashnikov hanno aperto il fuoco all'aeroporto per poi attivare i giubbotti esplosivi che indossavano. L'attacco non è ancora stato rivendicato.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook