17:19 19 Settembre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 13°C
    Members of the Hezbollah Brigade in Iraq, a Shiite movement supporting the Iraqi government forces in the ongoing clashes against Islamic State

    Attacchi terroristici contro gli Hezbollah

    © AFP 2017/ HAIDAR HAMDANI
    Mondo
    URL abbreviato
    1460111

    Cinque morti e 15 feriti nel bilancio negli attacchi che tra ieri e oggi hanno colpito il Libano e gli Hezbollah. Il ‘Partito di Dio’, che combatte in Siria a fianco di Assad, punta il dito ancora una volta contro Daesh e i paesi canaglia che continuano a finanziare il terrorismo.

    Prosegue la destabilizzazione politica in Libano. Nuovi attacchi suicidi a Qaa, villaggio libanese a maggioranza cristiana vicino al confine con la Siria. Nella serata di ieri circa 15 persone sono rimaste ferite in altri attentati, uno dei quali avvenuto davanti alla chiesa dove si stavano per celebrare i funerali delle cinque vittime degli attentati suicidi avvenuti nella mattinata a Qaa, villaggio cristiano vicino al confine con la Siria.

    Il movimento sciita libanese Hezbollah ha annullato una cerimonia prevista oggi a Beirut. Ieri Hezbollah ha condannato gli attacchi "terroristici" e ne ha attribuito la paternità a Daesh. Il 'Partito di Dio', che ha mandato i suoi miliziani a combattere in Siria, ha puntato ancora una volta il dito contro i Paesi, Arabia Saudita, Turchia, Qatar in primis, che "offrono sostegno" ai tagliagole.

    Dall'inizio del conflitto in Siria nel 2011 gli attacchi di Daesh contro le roccaforti di Hezbollah nella valle orientale della Biqaa e nei sobborghi di Beirut hanno mietuto decine di vittime.    

    Correlati:

    Hezbollah aiuterà le milizie irachene nella lotta contro i terroristi del Daesh
    Israele chiede aiuto alla Russia per evitare riarmo di Hezbollah dalla Siria
    Lega araba contro Hezbollah
    Tags:
    attacco, Hezbollah, Libano
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik