15:57 16 Dicembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 4°C
    Il presidente francese Francois Hollande

    Hollande: cosa succederà dopo la Brexit?

    © REUTERS/ Philippe Wojazer
    Mondo
    URL abbreviato
    1004

    L’uscita della Gran Bretagna dall’UE non avrà conseguenze sulla sua appartenenza all’ONU ma ha posto la questione di cosa succederà in seguito. Lo ha dichiarato il presidente francese Francois Hollande, dopo l'incontro con il segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon a Parigi.

    Come riportato dall'AFP, Hollande ha detto che la Brexit «certamente non avrà ripercussioni sul posto della Gran Bretagna nelle Nazioni Unite». Egli ha però aggiunto che «l'intero pianeta si chiede cosa succederà dopo».

    Hollande ha ribadito il suo profondo rammarico per l'esito del referendum britannico, anche se rispetta questa scelta democratica, e ancora una volta ha invitato a «trarre le conclusioni» dalla situazione che si è venuta a creare.

    «Nel contesto dell'Unione europea dobbiamo ora organizzare questa separazione, ma dobbiamo farlo correttamente e nel rispetto delle norme stabilite dagli accordi», ha sottolineato Hollande.

    Egli ha anche dichiarato che, nonostante la Brexit, la Francia intende «mantenere le relazioni con il Regno Unito», come sulle questioni economiche e sui problemi dei migranti e della difesa.

    Secondo dati ufficiali, il 51,9% degli inglesi ha votato per l'uscita della Gran Bretagna dall'UE. Il primo ministro David Cameron, che aveva esortato il paese a rimanere membro dell'Unione, dopo la pubblicazione dei risultati del referendum ha annunciato che ad ottobre si dimetterà.

     

    Correlati:

    Cosa significa la Brexit per l'Europa
    Germania: via alla riunione dei ministri UE sulla Brexit
    Post Brexit, per la Gran Bretagna un futuro da Svizzera
    Tags:
    Cooperazione, dichiarazioni, Brexit, ONU, Ban Ki-moon, François Hollande, Unione Europea, Gran Bretagna, Francia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik