16:02 18 Ottobre 2018
La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo a Strasburgo.

Kiev presenterà sei denunce contro la Russia alla Corte europea

© flickr.com/ barnyz
Mondo
URL abbreviato
9011

In autunno Kiev consegnerà alla Corte europea per i diritti dell’uomo sei querele contro la Russia legate ai fatti del 2015 nel Donbass. Lo ha dichiarato il primo vice ministro della Giustizia ucraino Natalya Sevostyanova.

"Sei querele contro la Russia relative agli avvenimenti del 2015 nel Donbass. Probabilmente le sporgeremo in autunno", ha detto il vice ministro in una conferenza stampa a Kiev.

La Sevostyanova ha spiegato che il ministero della Giustizia ripartirà il materiale per le denuncie nell'intervallo di tempo, un anno, affinché siano valutati nella stessa misura. "La Corte europea stessa sottolinea: non riunite tutto in un'unica dichiarazione, perché sarà molto complicato lavorci su".

Alla fine di maggio il ministro ucraino della Giustizia Pavel Petrenko non ha escluso la possibilità di sporgere sei singole denunce alla Corte europea contro la Russia per le violanzioni nel Donbass.

Correlati:

Ucraina, presentata petizione a Poroshenko per referendum su futuro Donbass
Donbass, ispettori OSCE minacciati con le armi dalla Guardia Nazionale ucraina
Filorussi Donbass: ambasciatore USA in Ucraina ha premiato paramilitari a Mariupol
Tags:
Denuncia, Querela, Situazione in Ucraina, Situazione nel Donbass, Corte Europea dei diritti umani, Donbass
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik