03:35 01 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
529
Seguici su

La prefettura di Parigi non autorizza il decimo corteo di protesta in poche settimane contro la riforma del mercato del lavoro voluta dal governo francese.

Dopo il secco rifiuto opposto dalle principali sigle sindacali, che si sono dette contrarie alla trasformazione del corteo previsto per domani a Parigi contro la legge sul lavoro in un sit-in, la prefettura di Parigi ha vietato formalmente la manifestazione.

Con una decisione inedita da decenni in Francia, le autorità negano dunque l'autorizzazione richiesta dai 7 sindacati promotori della mobilitazione, a marciare da Place de la Bastille a Place de la Nation, ricevendo come controproposta da parte delle forze dell'ordine un evento "statico". Le autorità parigine hanno infatti tenuto conto degli scontri avvenuti nei recenti cortei e, una volta ricevuto il no da parte dei sindacati, ha disposto il divieto assoluto.

La decisione della prefettura di Parigi, che ha affermato di non avere avuto scelta alla luce dell'indisponibilità dei sindacati a trattare, arriva in un clima di forte tensione per l'allerta terrorismo e per le preoccupazioni di ordine pubblico suscitate dalle scorribande degli hooligans di mezza Europa, arrivati in Francia per i campionati europei di calcio.

E' la prima volta dal 1958 che le autorità francesi negano l'autorizzazione per una manifestazione organizzata dai sindacati. 

Correlati:

Francia: primo bilancio (della polizia) per Euro 2016
Difesa, Egitto e Francia fanno prove di coordinamento militare nel Mediterraneo
Tags:
Riforma del lavoro in Francia, Nuova legge di lavoro in Francia, Manifestazione, Proteste in Francia, Proteste, Sindacati, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook