03:22 22 Gennaio 2018
Roma+ 8°C
Mosca-7°C
    George Soros

    Soros: il collasso dell’UE trasformerà la Russia in potenza mondiale

    © REUTERS/ Ruben Sprich
    Mondo
    URL abbreviato
    27549

    Il multimiliardario George Soros pensa che mentre l’UE si sta sgretolando la Russia si stia trasformando in una potenza mondiale. Lo ha reso noto la Reuters.

    Intervenendo all'evento "Russia Aperta", organizzato a Londra da Mikhail Khodorkovskij, Soros ha osservato che la situazione attuale per molti aspetti è simile alla storia della formazione e della prosperità dell'unione sovranazionale europea durante il crollo dell'Unione Sovietica.

    Ieri è stato pubblicato un articolo di Soros sul quotidiano britannico Guardian, in cui ha messo in guardia Londra da un possibile "venerdì nero" già il giorno successivo al referendum, nel caso in cui gli elettori voteranno a favore dell'uscita della Gran Bretagna dall'UE. Secondo Soros, la sterlina britannica crollerebbe al livello dell'euro, e la maggior parte dei britannici si impoveriranno.

    Nei primi di giugno, Soros ha dichiarato che esistono "buone probabilità" che l'UE vada in frantumi a causa della crisi migratoria, alle continua difficoltà della Grecia e alla potenziale uscita della Gran Bretagna. "Se la Gran Bretagna se ne va, questo potrebbe innescare un esodo generale e la disintegrazione dell'Unione Europea sarà quasi inevitabile", ha affermato l'economista.

    George Soros è un finanziere e investitore americano. È spesso considerato uno speculatore finaziario. Nota è anche la sua partecipazione politica. Soros è stato, in particolare, promotore delle rivoluzioni "di velluto" del 1989, che hanno portato alla caduta dei regimi comunisti nell'Europa Orientale. Ci sono prove del suo coinvolgimento nella "rivoluzione delle rose" avvenuta in Georgia nel 2003.

    Correlati:

    La Banca d’Inghilterra si prepara all’uscita della Gran Bretagna dall'UE
    Brexit libererà tutti: altri tre paesi pronti a uscire dalla UE
    Brexit, Cameron: Resterò a Downing Street anche in caso di sconfitta
    Oltre 40mila cittadini UK firmano petizione per cancellare referendum su Brexit
    Tags:
    Crisi, commento, Crisi dei migranti, Brexit, George Soros, Unione Europea, Gran Bretagna
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik