12:52 12 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
19120
Seguici su

Il responsabile del Centro ucraino per la riforma della difesa Alexander Danyluk ha esortato a compiere "azioni di rappresaglia" contro i leader delle milizie delle autoproclamate Repubbliche Popolari di Donetsk (DNR) e Lugansk (LNR). Lo ha dichiarato oggi in diretta sul canale tv "112 Ukraina".

"Abbiamo unità speciali. Nei punti "caldi" del fronte servono atti di rappresaglia contro i comandanti operativi dall'altro lato. Poi potremo chiamarlo come vogliamo: incidenti, azione di guerriglia,"- ha detto Danyluk.

Ha aggiunto che l'Ucraina non deve assumersi la responsabilità di queste azioni.

Il 29 aprile il ministero della Sicurezza DNR aveva dichiarato che il presidente ucraino Petr Poroshenko aveva ordinato l'eliminazione fisica dei leader della DNR e LNR, rispettivamente Alexander Zakharchenko e Igor Plotnitsky.

Lo scorso febbraio il governatore della regione di Lugansk (territorio controllato dalle autorità di Kiev) Georgy Tuka aveva sostenuto la necessità per l'Ucraina di compiere un'operazione speciale per eliminare i vertici delle repubbliche separatiste.

Correlati:

OSCE scopre armi proibite di Kiev fuori da zona di ritiro nel Donbass
Poroshenko promette alla Guardia Nazionale un "assaggio di battaglia" nel Donbass
Donbass, filorussi si aspettano provocazioni da forze ucraine a Donetsk e Mariupol
Tags:
esercito ucraino, Igor Plotnitsky, Alexander Zakharchenko, Repubblica popolare di Donetsk, Repubblica Popolare di Lugansk, Donbass
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook