Widgets Magazine
00:48 21 Settembre 2019
Salman bin Abdulaziz Al Saud, sovrano dell'Arabia Saudita

Sauditi minacciano con il carcere chi fa beneficenza ai siriani "senza autorizzazione"

© AFP 2019 / HO / AFP SPA
Mondo
URL abbreviato
10022
Seguici su

Le forze di sicurezza saudite inizieranno ad aprire le porte delle prigioni a chi raccoglie donazioni per i siriani attraverso i social network senza autorizzazione, ha avvertito attraverso i media locali il rappresentante del ministero degli Interni, il generale Mansour al-Turki.

"Le forze di sicurezza saudite arresteranno chiunque raccolga donazioni per i siriani senza autorizzazione attraverso i social network o programmi per telefoni cellulari", — ha detto al-Turki.

Inoltre, gli stranieri residenti per tale violazione potrebbe affrontare l'espulsione.

Secondo lui, la raccolta delle donazioni per i siriani in questo modo viola il sistema vigente nel Paese per la lotta contro il terrorismo e il suo finanziamento.

Coloro che vogliono partecipare ad attività di beneficenza nel mese sacro del Ramadan, possono elargire donazioni tramite la fondazione del re Salman per l'assistenza e le attività umanitarie all'estero, nonché tramite le organizzazioni registrate presso il ministero degli Affari Islamici.

Correlati:

Arabia Saudita invierà esercito in Siria solo insieme agli USA
Assad mette in guardia Turchia e Arabia Saudita dall'invasione in Siria
Assad: rischio invasione Siria di Turchia e Arabia Saudita, ma resisteremo
Arabia Saudita pronta a inviare le forze speciali in Siria
Benvenuti in Arabia Saudita: mille frustate, 10 anni di prigione o decapitazione
Tags:
Giustizia, Terrorismo, Società, Solidarietà, Siria, Arabia Saudita
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik