18:33 04 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
1921
Seguici su

Circa 20 persone sono rimaste uccise in una sparatoria in un locale notturno ad Orlando, in Florida; la polizia ha liquidato l'aggressore.

Il fatto è avvenuto nella notte di domenica al locale gay "Pulse". Uno sconosciuto ha aperto il fuoco contro i clienti del locale ed ha poi preso alcuni ostaggi. Sul posto sono state immediatamente mandate decine di unità di polizia, le forze speciali, l'FBI e la Gurdia Nazionale. Le forze dell'ordine hanno iniziato uno scontro armato con l'aggressore, che è stato ucciso, dopodichè sono stati liberati gli ostaggi.

A seguito dell'attacco e del blitz 42 persone sono state ricoverate in ospedale, circa 20 sono rimaste uccise nel locale, ha dichiarato il capo della polizia della città John Mina alla conferenza stampa trasmessa dai canali televisivi locali.

Secondo Mina, l'aggressore era in possesso di un fucile automatico e una pistola.

Le autorità hanno classificato l'attacco come un caso di "terrorismo interno", ha detto lo sceriffo della contea Jerry Demings. Questa espressione viene usata negli Stati Uniti per indicare le stragi, che non possono essere legate al terrorismo internazionale.

Correlati:

USA: Trump si è assicurato il sostegno della lobby dei detentori di armi
Obama: le armi da fuoco sono “una nostra responsabilità comune”
Obama alza bandiera bianca sul controllo delle armi da fuoco
Tags:
Violenza, sparatoria, Crimine, USA, Orlando, Florida
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook