Widgets Magazine
22:32 23 Ottobre 2019
Hillary Clinton

L'entourage di Hillary Clinton sicuro, "traccia russa" dietro scandalo e-mail

© REUTERS / Kevin Lamarque
Mondo
URL abbreviato
31233
Seguici su

Sidney Blumenthal, uomo di fiducia di Hillary Clinton, ha supposto che dietro lo scandalo delle mail della candidata democratica ci sia una traccia russa, segnala "Fox News".

In precedenza l'hacker Marcel Lazar Lehel, noto anche con lo pseudonimo di Guccifer e entrato nella posta elettronica di Hillary Clinton, ha confessato la sua colpevolezza dopo essere stato estradato negli Stati Uniti.

L'hacker romeno "poteva lavorare per i servizi segreti stranieri. Ha usato un server russo. Forse è la pedina di un'operazione informatica russa", — ha detto ai giornalisti Blumenthal.

Quando ricopriva l'incarico di segretario di Stato dal 2009 al 2013, Hillary Clinton era solita mandare messaggi di posta elettronica di lavoro dalla sua e-mail personale anzichè usare l'account governativo. Secondo gli esperti, riusciva così a nascondere la corrispondenza dal controllo dello Stato, cosa vietata ai funzionari pubblici. L'FBI non ha ancora deciso se avviare un'indagine penale per la possibile fuga di dati.

Correlati:

Trump: Hillary Clinton deve andare in galera
Hillary Clinton pagava collaboratore Dipartimento di Stato per gestire sua e-mail privata
Scandalo e-mail, Hillary Clinton rischia indagine penale
Tags:
Spionaggio, Scandalo, FBI, Servizi Segreti, Sidney Blumenthal, Marcel Lazar Lehel - Guccifer, Hillary Clinton, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik