10:29 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Una spiaggia di Ayia Napa

    "Abbiamo fregato internet", lo scherzo dei clubbers britannici finiti in Siria

    © AP Photo/ Petros Karadjias
    Mondo
    URL abbreviato
    260

    Era tutta una bufala, ma è riuscita bene. Lo scherzo dei ragazzi inglesi in vacanza a Cipro e finiti in Siria dopo una gita in barca per vedere i delfini ha avuto vita breve, ma grazie ai social ha fatto il giro del mondo.

    Aya Napa, Cipro. Il tempio del divertimento e delle notti brave per i giovani di tutta Europa che non hanno le tasche dei loro colleghi che vanno a Ibiza, ma in quanto a fantasia non sono secondi a nessuno. Gli ultimi ad averla fatta grossa sono tre ragazzi inglesi: Lewis Ellis, Alex McCormick e James Wallman.

    Dopo una serata in discoteca hanno deciso di fare un giro in barca per andare a vedere i delfini ed hanno pensato bene di dire che erano finiti in Siria, nel porto di Tartus, dove c'è una base della marina russa​.

    Nella loro versione originale del racconto, finita anche sul Daily Mail e infarcita dell'intercalare f*****, una sorta di motto per l'isola cipriota, i tre ragazzi hanno detto di essersela "fatta sotto" quanto i militari russi li hanno presi in consegna nel mare e dopo averli interrogati li hanno reimbarcati su una nave diretta a Cipro.

    Tutto bene e tutto bello, peccato che all'indomani dell'avventura lo stesso Lewis Ellis lo ha ammesso: "Abbiamo preso in giro il mondo… Ecco cosa succede quando la gente riporta le notizie senza verificare i fatti".

    Correlati:

    Turchia, ministro Cavusoglu: Quest’anno possiamo risolvere questione Cipro
    Cipro: arrestato il dirottatore dell’Airbus A320 dell’Egypt Air
    Aereo dirottato a Cipro, lasciati andare bambini e donne
    Tags:
    Cipro
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik