14:03 24 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
88294
Seguici su

Vladimir Putin ha visitato la sede dell'agenzia d'informazione "Rossiya Segodnya", che nel mese di giugno celebra il suo 75° anniversario e di cui "Sputnik" fa parte.

Il presidende si è congratulato con i giornalisti per la ricorrenza dell'agenzia, che compie 75 anni in questo mese di giugno, ed è intervenuto al forum "Una nuova era del giornalismo: un addio al mainstream".

Ha tra l'altro messo in rilievo lo sviluppo dinamico il sistema delle proprie redazioni all'estero:

"Certo, il vostro mediagruppo sta sviluppando in un modo dinamico il suo sistema di moderni centri redazionali all'estero, propone ai lettori informazioni in diversi formati e in oltre 30 lingue. Tali bureau sono stati creati in 32 Paesi del mondo".

"Mi auspico cordialmente che l'agenzia contunui ad alzare l'asticella nonché preservare e sviluppare le ricche tradizioni del giornalismo russo", ha detto Putin al forum.

Il giornalismo deve essere obiettivo e non ci può essere repressione di giornalisti per la diffusione di informazioni, ha aggiunto il presidente:

"Non ci possono essere situazioni in cui ad alcune autorità piacciono certe informazioni, proteggendole e parlando di libertà di stampa, ma quando a loro non piacciono, loro le respingono come propaganda al servizio degli interessi di alcuni gruppi politici o di paesi specifici. Una nuova era del giornalismo: un addio al mainstream".

Secondo il presidente russo, le "informazioni dovrebbero essere obiettive e non soggette ad azioni repressive volte a controllarle".    

Correlati:

Putin in visita a Sputnik
Tags:
Giornalisti, forum, Vladimir Putin, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook