Widgets Magazine
04:08 19 Settembre 2019
Dimitris Avramopoulos

Europa pronta a stringere accordi con Africa e Medio Oriente per questione dei migranti

© AP Photo / Thierry Monasse
Mondo
URL abbreviato
401
Seguici su

L’UE è intenzionata a proporre un saldo partenariato ad una serie di paesi dell’Africa e del Medio Oriente per risolvere la crisi migratoria. Lo ha riferito il commissario europeo per gli affari interni e le migrazioni, Dimitris Avramopoulos, in un’intervista al Die Welt.

Il partenariato, secondo le parole dell'eurocommissario, sarà offerto a sette paesi africani — Tunisia, Senegal, Mali, Niger, Etiopia, Nigeria e Libia — e a due stati mediorientali — Giordania e Libano.

Come nell'affaire con la Turchia, Bruxelles ha intenzione di cinvincere gli stati in questione a riprendersi indietro i migranti che sono arrivati clandestinamente nell'UE. Inoltre, le autorità di tali paesi dovranno adottare delle misure per l'effettiva protezione dei propri confini.

La Commissione europea pianifica di disciplinare l'afflusso si esperti esteri altamente qualificati attraverso l'estensione del programma europeo "Carta Blu".

Secondo Avramopoulos, per questi scopi nei prossimi quattro anni saranno spesi circa 8 miliardi di euro. È previsto che il volume degli investimenti possa arrivare a toccare quota 62 miliardi di euro.

Correlati:

Criminalità e migranti, Germania teme abolizione visto UE a Georgia-Ucraina-Kosovo-Turchia
Ue-Turchia: Accordo migranti e liberalizzazione visti sono inseparabili
Migranti, Ue chiede solidarietà globale al G7
Tags:
espulsione migranti, Crisi dei migranti, Comissione europea, Dimitris Avramopoulos, Africa, Medio Oriente, Unione Europea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik