11:38 09 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
15255
Seguici su

L’ex funzionario dell’intelligence USA Edward Snowden, durante una video conferenza al simposio sul controllo nella società moderna a Tokyo, ha dichiarato che ogni abitante del Giappone è un potenziale bersaglio dello spionaggio degli USA. Lo ha riferito il Japan Times.

«Loro conoscono la vostra fede, chi amate, chi vi sta a cuore. il mio compito era quello di creare un quadro della vita di ogni persona», ha raccontato Snowden. Egli ha vissuto nella base militare americana Yokota di Tokyo dal 2009 al 2011, raccogliendo i dettagli dei dipendenti del colosso informatico Dell e realizzando il lavoro per la National Security Agency degli Stati Uniti.

Secondo Snowden, la NSA raccoglie informazioni dai telefoni e computer di ogni utilizzatore in modo legale. La mancanza di coinvolgimento dei cittadini nelle questioni della propria privacy e il debole controllo civile sul governo è un problema grave per il Giappone.

L'ex dipendente della NSA ha riassunto che non voleva vivere in un mondo in cui ogni passo viene spiato e controllato, e per le generazioni future c'è bisogno di creare una società libera dalla sorveglianza.

Edward Snowden nel giugno 2013 ha inviato al Washington Post e al Guardian una serie di materiali segreti che riguarda i programmi di sorveglianza degli Stati Uniti e dei servizi di sicurezza del Regno Unito su internet. Subito dopo è volato a Hong Kong e da lì a Mosca, dove ha trascorso qualche tempo nella zona di transito di un aeroporto moscovita. In seguito la Russia glia ha concesso asilo temporaneo per un anno, a condizione di cessare l'attività contro gli Stati Uniti. Il primo agosto 2014 Snowden ha ricevuto un permesso di soggiorno di tre anni che gli permette di viaggiare non solo in Russia ma anche all'estero.

 

Correlati:

Snowden vuole tornare negli Stati Uniti
Sarà la televisione il futuro di Snowden?
Parlamento europeo: cessare persecuzione giudiziaria di Snowden
Tags:
privacy, cyber-spionaggio, Spionaggio, Spionaggio americano, NSA, Edward Snowden, Giappone, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook