19:34 13 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Violenti combattimenti si sono consumati nelle scorse ore a ovest della roccaforte jihadista, dove le truppe fedeli al governo di unità nazionale sono arrivate al confine dell'area sotto il controllo dei terroristi.

L'operazione "Costruzione stabile" va avanti. Alle prime luci dell'alba sono arrivate le forze di Misurata al confine con il distretto di Sirte. Primi scontri si sono già consumati nell'area tra le milizie fedeli al governo di unità nazionale di Tripoli e i jihadisti. A riferirlo è il sito d'infromazione libico "Libya al Hadath", che riporta di violenti combattimenti nella zona di Wadi Jaraf, dove pare sia morto un militare britannico mentre un secondo sarebbe rimasto ferito nel fuoco incrociato. Ma al momento sulla notizia si aspettano le dovute conferme ufficiali.

"Le nostre forze sono entrate all'interno del confine amministrativo di Sirte dopo aver colpito ieri notte fino all'alba di oggi le postazioni dello Stato islamico nella zona", le parole del comunicato della cabina di regia dell'operazione militare, riportate dall'agenzia Nova.

É sempre dal fronte del Daesh in Libia è emersa nelle scorse ore la notizia della morte di un capo locale dei jihadisti noto nell'area. Si tratta di Khaled al Hasadi, detto Abu Fahim, caduto secondo quanto riferito da media locali in uno degli scontri con le forze di Misurata di questi giorni.

L'offensiva per liberare la roccaforte jihadista libica sta evolvendo sempre di pù nelle ultime ore anche sull'altro fronte. Da est gli uomini della guardia petrolifera della Cirenaica stanno avanzando verso la zona di Wadi Harawa, dopo l'ultima conquista de Ben Jawad, città a 150 chilometri da Sirte.

Correlati:

Libia, caccia di Misurata distruggono obiettivo Daesh
Guerra in Libia, forze di Misurata pronte per avanzare verso Sirte
Sirte, nuovi segnali di spaccature nel fronte jihadista
Tags:
ISIS, jihadista, Lotta al terrorismo, Sirte, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook