02:32 17 Giugno 2019
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan

Genocidio armeno, Erdogan minaccia ritorsioni con Berlino

© AP Photo / Burhan Ozbilici
Mondo
URL abbreviato
10103

Il presidente turco alla vigilia del voto con cui il Bundestag si pronuncerà su una risoluzione che definisce genocidio il massacro degli armeni avvenuto un secolo fa: Così si danneggiano relazioni future, diplomatiche, economiche, politiche, commerciali e militari.

I quotidiani tedeschi riportano in queste ore le parole del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a proposito del voto del parlamento tedesco, chiamato al voto su una risoluzione che definisce come genocidio il massacro della comunità armena, avvenuto in Turchia oltre 100 anni fa.

"Se la Germania va alla cieca su questo caso, si danneggeranno le nostre relazioni future, diplomatiche, economiche, politiche, commerciali e militari".

Così Erdogan da Smirne, alla vigilia del tour che lo porterà in visita in diverse capitali africane nei prossimi giorni. Anche il neo premier di Ankara Binali Yildirim ha protestato per la risoluzione che domani il Bundestag si appresta a votare, definendola assurda e sottolineando come questa azione danneggerà i rapporti tra Berlino e Ankara.

Il presidente armeno Serz Sargsyan dal canto suo ha manifestato l'auspicio che i deputati tedeschi non si lascino intimidire dalle dichiarazioni provenienti dalla Turchia in queste ore.

Correlati:

Erdogan auspica miglioramento relazioni con la Russia
Ex miss Turchia condannata per una poesia satirica su Erdogan
Migranti, braccio di ferro tra Merkel e Erdogan
Tags:
Rapporti, genocidio, Serž Sargsyan, Binali Yildirim, Recep Erdogan, Armenia, Germania, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik