00:08 20 Ottobre 2018
The Grand Kaaba, also referred to as 'The Cube', a building at the center of Islam's most sacred mosque, the Al-Masjid al-Haram, in Mecca, Saudi Arabia.

Iraniani non andranno a La Mecca, Teheran accusa Riad

© flickr.com/ UmmSqueaky
Mondo
URL abbreviato
240

Fumata nera nell'incontro richiesto dalle autorità iraniane per garantire le condizioni di sicurezza ai fedeli iraniani, che a questo punto non si recheranno a La Mecca per l'annuale pellegrinaggio.

Sale la tensione tra l'Iran e l'Arabia Saudita alla vigilia dell'annuale pellegrinaggio dell'Hajj a La Mecca. Il ministro della Cultura di Teheran ha infatti annunciato che non sono andati a buon fine i colloqui avuti in questa settimana con le autorità saudite, incontrate per discutere le misure di sicurezza richieste dall'Organizzazione iraniana dell'Hajj. Le centinaia di morti dello scorso anno, tra cui molti cittadini iraniani, è alla base delle richieste di Teheran, che ha così boicottato la presenza di fedeli iraniani al pellegrinaggio.

"Dopo due serie di negoziati infruttuosi a causa di ostacoli sauditi, i pellegrini iraniani non potranno purtroppo effettuare l'Hajj".

Queste le dichiarazioni del ministro iraniano Ali Janati. Da Riad il ministro saudita degli Esteri ha risposto che l'Arabia "non nega a nessuno la possibilità di compiere i propri doveri religiosi" definendo le richieste iraniane "inaccettabili".

Un anno fa nel corso dell'Hajj, pellegrinaggio che rappresenta uno dei cinque pilastri alla base della fede coranica, a La Mecca morirono a causa della calca oltre 2.000 persone, nonostante le stime ufficiali del governo saudita non vadano oltre le 800 vittime. 

Correlati:

Iran: l’esecutivo sporge querela contro gli USA
Iran annuncia risoluzione della causa contro la Russia sui sistemi S-300
Tags:
pellegrinaggio, Hajj, Arabia Saudita, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik