Widgets Magazine
13:58 25 Agosto 2019
Sukhoi Su-24

Abbattimento Su-24, Mosca chiede aiuto legale ad Ankara

© REUTERS / Shamil Zhumatov/Files
Mondo
URL abbreviato
7181

La Russia ha richiesto alla Turchia aiuto legale per l’indagine per l’uccisione in Siria del pilota Oleg Peshkov, il cui aereo è stato abbattuto da un caccia turco. Lo ha dichiarato oggi il capo della procura militare russa Sergej Frindinsckij.

"Pendo che bisogna farlo (rivolgersi alle forze dell'ordine turche), si propone la medesima indagine. Penso che tutti debbano stare al proprio posto", ha detto Frindinskij intervenendo al Consiglio della Federazione.

L'aeronautica militare turca ha abbattuto il caccia bombardiere russo Su-24 sul confine siriano il 24 novembre 2015. I piloti sono riusciti a lanciarsi dall'aereo. Peshcov è stato rapito ed ucciso dai ribelli, mentre il suo navigatore, Konstantin Murahtin, è riuscito a salvarsi. Ankara ha sempre sostenuto che il caccia russo ha violato lo spazio aereo turco. Tuttavia il ministero della Difesa russo ha smentito queste dichiarazioni, sottolineando che l'aereo di trovava in territorio siriano dove svolgeva compiti militari.

Correlati:

Disastro del Su-24. La Turchia non collabora: indagini non di nostra competenza
Arrestato l'assassino di Oleg Peshkov, pilota del Su-24 abbattuto
Zakharova sull'incidente del Su-24: impossibile da credere
La Russia attende le scuse della Turchia e la punizione dei responsabili per il Su-24
Tags:
Aiuto, Sostegno legale, Indagini, Abbattimento caccia russo Su-24, Siria, Turchia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik