14:46 02 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Il presidente del Consiglio europeo Tusk ai leader riuniti in Giappone: appoggio globale all'Europa e ricollocamenti in tutto il mondo.

L'Europa sta attraversando una crisi epocale in fatto di immigrazione e la sua gestione ha bisogno del sostegno della comunità internazionale. E' questo l'appello lanciato oggi da Donald Tusk, nel corso del suo intervento al G7 riunito in Giappone. I leader di Usa, Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Canada, oltre a rappresentanti della Ue, sono da oggi a Ise Shima per un vertice incentrato sui temi economici e della sicurezza.

Parlando della crisi migratoria Tusk ha chiarito la necessità di solidarietà a livello globale.

"Siamo coscienti che c'è una ragione geografica per cui l'Europa sostiene e continuerà a sostenere gran parte della responsabilità — ha detto Tusk — Tuttavia vorremmo che la comunità internazionale desse prova di solidarietà e riconoscesse che si tratta di una crisi mondiale".

In una situazione definita come peggiore dalla Seconda guerra mondiale, Tusk ha espresso l'auspicio che nel corso del vertice il G7 appoggi il progetto di ricollocamenti su scala globale:

"Saremmo lieti — ha dichiarato il presidente del Consiglio europeo — di ricevere un segnale in questa direzione".

Correlati:

Migranti, iniziato lo sgombero a Idomeni
Gli USA combatteranno il traffico clandestino di migranti nel Mar Egeo
Germania: sempre più migranti si convertono al Cristianesimo
Migranti, Ue: controlli in Austria non necessari
Tags:
Unione Europea, Crisi dei migranti, Migranti, G7, Donald Tusk
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook