14:49 08 Aprile 2020
Mondo
URL abbreviato
5225
Seguici su

La situazione tra la Russia e la NATO sta tornando verso giorni rimasti molto indietro, ha risposto il segretario stampa del presidente russo Dmitry Peskov alla richiesta di confrontare i rapporti odierni della Russia con la NATO con quelli durante la Guerra Fredda.

"A giudicare dalla retorica, sta rapidamente tornando verso tempi che pensavamo essere rimasti molto indietro, ma purtroppo è l'essenza di questa organizzazione (NATO)… Per come si vede, è ancorata fermamente a questa retorica, che abbiamo sbagliato nel pensare che fosse rimasta nel passato", — ha detto Peskov.

Ha inoltre notato che la NATO è uno strumento progettato per fomentare il confronto.

"Per quanto sia uno strumento progettato esclusivamente per il confronto, al momento pensare che possa contribuire alla causa della stabilità e della sicurezza europea è una questione controversa. Continuiamo a deplorare il corso espansionistico della NATO verso i nostri confini. E' fonte di preoccupazione per Mosca e allo stesso tempo è certamente una motivazione per azioni abbastanza prevedibili, coerenti e sistematiche della Russia per garantire i propri interessi e la sicurezza in questo contesto," — ha detto Peskov ai giornalisti.

Correlati:

Ex comandante NATO modellizza lo scenario di guerra con la Russia nel 2017
NATO insiste: rafforzamento del fianco orientale legato ad aggressività della Russia
Per il Financial Times "spaccatura nella NATO" in relazione ai rapporti con la Russia
Stoltenberg: la NATO non vuole una nuova Guerra Fredda
Putin commenta la base radar USA in Romania: "situazione diventa pesante"
Maria Zakharova: un imbroglio lo scudo anti-missile USA in Romania
Tags:
Difesa, Sicurezza, Politica Internazionale, Geopolitica, Occidente, Cremlino, NATO, Dmitry Peskov, Europa, Europa orientale, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook