11:29 09 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
209
Seguici su

Una serie di esplosioni si sono verificate in due città siriane: a Jable e Tartous; in entrambi i casi uomini armati hanno attaccato stazioni di autobus.

"Ci sono morti e feriti. Molto probabilmente sono entrati in azione kamikaze", — ha riferito via telefono a RIA Novosti un collaboratore della stazione degli autobus di Jable, città situata nella provincia di Latakia.

Secondo la fonte, una delle tre esplosioni è avvenuta tra la stazione degli autobus e l'edificio di una compagnia energetica statale, un'altra alle porte della città. Più tardi, un attentatore suicida si è fatto esplodere nel pronto soccorso dell'ospedale di Jable.

In seguito si è venuti a conoscenza di una serie di esplosioni a Tartous, la seconda più grande città portuale della Siria. Anche in questo caso gli attacchi esplosivi si sono verificati nell'edificio della stazione degli autobus, inoltre una delle esplosioni è avvenuta in prossimità di un benzinaio. Non è noto il numero delle vittime.

Latakia è situata nella parte occidentale della Siria. Questo capoluogo è la più grande città portuale del Paese. Negli ultimi mesi l'esercito governativo è riuscito a riprendere il controllo di gran parte della regione.

La liberazione dai terroristi islamici si è concretizzata grazie al supporto dei raid aerei della Russia, che ha dislocato nella zona la base aerea.

Tartous è il capoluogo dell'omonima provincia. E' uno snodo logistico della Marina russa.

Correlati:

Siria, Mosca: preoccupati per tentativi di riposizionamento di gruppi radicali
Tags:
Terrorismo, Esplosione, Attentati, Siria, Latakia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook