20:31 22 Agosto 2017
Roma+ 27°C
Mosca+ 27°C
    Manifestazioni contro la nuova legge di lavoro a Parigi

    Francia, i sindacati non mollano: avanti fino al ritiro della legge sul lavoro

    © REUTERS/ Charles Platiau
    Mondo
    URL abbreviato
    169971280

    Muro contro muro delle organizzazioni sindacali dopo l'ennesimo giorno di proteste. Manifestazioni a Parigi, Rennes e Nantes.

    E' muro contro muro in Francia, dopo l'approvazione per decreto della riforma del lavoro che introduce maggiore flessibilità nel mercato del lavoro francese. Le principali sigle sindacali, che stanno protestando da settimane contro il progetto di legge, si sono dette intenzionati ad andare avanti con le mobilitazioni fino al ritiro della contestata legge el Khomri.

    Le manifestazioni che ieri si sono svolte a Parigi Nantes e Rennes, hanno visto secondo gli organizzatori la partecipazione di oltre 400mila persone, cifra più che dimezzata nelle stime della polizia, che ha invece parlato di 128mila persone. In un clima di crescente tensione nei confronti delle fore dell'ordine schierate nelle strade francesi, non sono mancati neanche stavolta scontri con i manifestanti, che hanno portato a 14 arresti.

    Il premier francese Manuel Valls ha difeso ancora una volta le scelte del governo, chiedendo ai sindacati, che in questi ultimi giorni hanno indetto una serie di scioperi che stanno paralizzando il Paese, di interrogarsi sulla "pertinenza" di alcune manifestazioni di questi giorni rispetto alla legge sul lavoro, con un chiaro riferimento alle aggressioni subite dalla polizia nel corso della protesta con cui gli agenti chiedevano un abbassamento dei toni in un clima di crescente odio nei confronti della polizia.    

    Correlati:

    Francia, poliziotti in piazza: “Troppo odio contro di noi”
    Francia, Hollande non cede sulla riforma del lavoro: Si farà
    Tags:
    Nuova legge di lavoro in Francia, Manifestazione, Francia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik