20:30 24 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
2151
Seguici su

La Russia non dicute la questione delle sanzioni con l’Occidente, ma osserva come tutti subiscono danni. Lo ha dichiarato oggi il portavoce del presidente Putin, Dmitrij Peskov.

"La Russia non discute la questione delle sanzioni. Questo non è un tema all'ordine del giorno", ha detto Peskov, commentando la dichiarazione del commissario UE per gli Affari Esteri Federica Mogherini sulla possibilità di prorogare le sanzioni contro la Russia in realzione al mancato rispetto degli accordi di Minsk.

Peskov ha aggiunto che associare le sanzioni con la realizzazione degli accordi di Minsk è semplicemnte assurdo.

Egli ha sottolineato che la Russia non è una parte nel conflitto. "La Russia non può realizzare gli accordi di Minsk. Al contrario, negli accordi di Minsk sono presenti i vincoli delle parti del conflitto in primo luogo Kiev e noi continuiamo a constatare la mancata propensione e mancanza di volontà di realizzare tali impegni firmati dall'amministrazione ucraina".

Correlati:

Il Veneto dice no alle sanzioni contro la Russia e critica politica UE su Crimea
Russia, Zakharova commenta la risoluzione in Veneto contro sanzioni
Valdegamberi: Arrivato il tempo di rompere silenzio sulla Crimea e le sanzioni antirusse”
Tags:
Proroga sanzioni, Sanzioni, Sanzioni alla Russia, Unione Europea, Federica Mogherini, Dmitry Peskov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook