18:24 03 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
3281
Seguici su

La Russia ha consegnato all’Iran il primo lotto del sistema missilistico terra-aria S-300, nella misura di una divisione. Lo ha comunicato oggi l’assistente del presidente russo per la cooperazione tecnico-militare Vladimir Kozhin.

"Abbiamo firmato un contratto con l'Iran, abbiamo spedito adesso il primo lotto, in misura di una divisione. Entro la fine dell'anno realizzeremo i nostri impegni", ha dichiarato Kozhin ai giornalisti nel corso dell'esposizione HeliRussia 2016.

RIA novosti ha reso noto che l'Iran ha preparato i documenti per la revoca della querela alla Russia. "La controparte iraniana ha preparato tutti i documenti e li ha inviati a Parigi, seguirà procedura giudiziaria, le condizioni della revoca non sono ancora chiare", ha detto Kozhin.

L'affare del costo di circa 800 milioni di dollari è stato concluso nel 2007. Mosca avrebbe dovuto consegnare a Teheran cinque divisioni di sistemi missilistici S-300 composte da 40 rampe di lancio. Tuttavia a causa delle sanzioni internazionali contro l'Iran la Russia è stata costretta a bloccare la procedura. In risposta all'annullamento del contratto l'Iran ha sporto querela contro la Russia al tribunale di Ginevra chiedendo 4,2 miliardi di dollari.

Correlati:

Iran annuncia risoluzione della causa contro la Russia sui sistemi S-300
Le consegne di S-300 russi all’Iran avverà in anticipo rispetto a quanto pianificato
Iran, esercito schiera i sistemi anti-missile S-300 acquistati in Russia
Iran, in una parata militare mostrati i lanciamissili russi S-300
Tags:
Forniture, Missili S-300, S-300, Accordo con Iran, Iran, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook