20:12 16 Gennaio 2018
Roma+ 14°C
Mosca-8°C
    Carri armati americani Abrams dell'esercito dell'Iraq (foto d'archivio)

    Pentagono: dal 2014 in Siria e Iraq uccisi da USA e alleati oltre 120 leader del Daesh

    © AP Photo/ Khalid Mohammed
    Mondo
    URL abbreviato
    1307

    Nel 2014 gli Stati Uniti ed i loro alleati hanno eliminato più di 120 leader dello "Stato Islamico" (Daesh) tra i territori di Siria ed Iraq, ha riferito il portavoce del comando militare americano in Medio Oriente, il colonnello Steve Warren.

    "Dall'inizio dei raid nel 2014, abbiamo attaccato ed eliminato più di 120 membri altolocati della rete dello Stato Islamico," — ha affermato in una conferenza stampa in videoconferenza da Baghdad.

    Ha specificato che tra di loro ci sono organizzatori diretti di attentati e uomini coinvolti nella pianificazione e nel finanziamento di attacchi, così come nel reclutamento di nuovi militanti. In particolare in Iraq sono stati uccisi 2 comandanti del Daesh coinvolti nell'organizzazione e nella realizzazione di attentati terroristici, compresi quelli con sostanze chimiche tossiche.

    Correlati:

    In Iraq il Daesh costringe gli uomini a non radersi la barba "per volere di Allah"
    In Turchia annunciato l'arresto di un leader del Daesh
    USA hanno distrutto la banca del Daesh
    Non USA, ma Russia ha messo in fuga Daesh in Siria: distorta propaganda Occidente
    Senatore della Virginia: “Il terrorismo in Siria finanziato da Usa e alleati”
    Tags:
    ISIS, Difesa, Sicurezza, Terrorismo, Pentagono, Coalizione USA anti ISIS, Steve Warren, Siria, Iraq, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik