17:46 23 Settembre 2018
Abu Bakr al-Baghdadi, il leader del Daesh

In Iraq il Daesh costringe gli uomini a non radersi la barba "per volere di Allah"

© AP Photo / Militant video, File
Mondo
URL abbreviato
516

In Iraq lo "Stato Islamico" costringe gli uomini "donare" la barba al volere di Allah. La cosiddetta polizia morale islamica del Daesh (al-Hizb Diuan) ha iniziato a costringere gli uomini delle città irachene controllate a farsi crescere la barba.

Gli islamisti costringono gli uomini a rinunciare a qualsiasi tipo di rasatura e a lasciare crescere la barba secondo natura.

Sulle strade i predicatori appositamente scelti dal Daesh danno lezioni agli uomini sul non radersi nella convinzione che "se un uomo si rade diventa una donna."

Uno degli abitanti di Mosul scappato dalla città ha raccontato all'agenzia di stampa Sputnik per quale scopo la popolazione maschile è costretta a farsi crescere la barba.

"Quando tutti gli uomini cammineranno con la barba e i pantaloni accorciati, gli islamisti si confonderanno facilmente con la popolazione civile," — ritiene l'iracheno.

Secondo il suo racconto, le persone che non obbediscono all'ordine del Daesh o vengono frustati o arrestati per un periodo non inferiore a 3 settimane, durante cui al condannato crescerà un po' di barba. Gli uomini devono anche accorciarsi i pantaloni alle caviglie, come fanno i combattenti del Daesh.

"Ora in città tutti escono con la barba lunga. Vogliono confondersi tra la popolazione civile, dal momento che vedono la velocità con cui l'esercito si sta avvicinando alla liberazione di Mosul,"- aggiunge il cittadino.

Gli uomini che si radono vengono arrestati dai militanti del Daesh, che organizzano tribunali islamici in cui il giudice emette le condanne. A volte un uomo può cavarsela con una multa da 20 a 400 dollari.

Secondo il testimone, in città i parrucchieri lavorano solo in particolari orari e vengono spiati, affinchè taglino solo i capelli e non radino la barba dei clienti.

Un altro cittadini iracheno, fuggito da Fallujah, ha raccontato a Sputnik che in città 2 ragazzi sono stati pubblicamente frustati per essersi fatti la barba.

"Un giudice locale del Daesh ha costretto a pagare una multa per la rasatura della barba da 400 dollari. Nei pressi di Sabaa Nisan sono state arrestate 15 persone e portate in un luogo sconosciuto, perché indossavano i pantaloni lunghi e non avevano la barba", — ha riferito un residente di Fallujah.

Correlati:

Daesh, crimini contro l'umanità a Sirte
Daesh mostra immagini distruzione delle antiche mura di Ninive
Iraq, esercito regolare rallenta la sua marcia verso Mosul
Iraq, parte l'offensiva dell'esercito contro Daesh nella regione di Mosul
Tags:
ISIS, Società, Terrorismo, Islam, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik