04:50 21 Maggio 2018
Roma+ 16°C
Mosca+ 6°C
    Militanti del Daesh

    Daesh, crimini contro l'umanità a Sirte

    © AP Photo / File
    Mondo
    URL abbreviato
    0 01

    Human Rights Watch pubblica un rapporto sulle violenze nella città roccaforte del sedicente Stato islamico in Libia: esecuzioni sommarie e decapitazioni. Il governo di Tripoli avvia i lavori senza via libera di Tobruk.

    Il governo unitario di Tripoli ha ricevuto in queste ore il via libera dal Consiglio presidenziale libico per l'insediamento ufficiale, pur in assenza del via libera dell'assemblea di Tobruk, insediata in Cirenaica. A riferirlo è stato il quotidiano Libya Herald, che ha confermato la squadra di governo annunciata mesi fa, con la sola eccezione di due rappresentanti del Consiglio di presidenza che si sono "autosospesi" dichiarandosi fedeli alle autorità di Tobruk e Misurata.

    Sirte, Libia
    © AFP 2018 / PHILIPPE DESMAZES
    La difficile transizione avviene nelle ore in cui Human Rights Watch diffonde un rapporto sulla presenza del Daesh in Libia, con particolare riferimento alla città di Sirte, roccaforte del sedicente Stato Islamico nel nord del Paese. Secondo l'ong gli uomini del Daesh che controllano la città avrebbero, da febbraio del 2015, commesso ripetuti crimini contro l'umanità, giustiziando senza un regolare processo una cinquantina di persone. Le decapitazioni e flagellazioni sarebbero state decise per violazioni del codice imposto dal Daesh, con accuse che vanno dallo spionaggio alla stregoneria e blasfemia. Tra loro 4 persone sarebbero state uccise in quanto appartenenti ad organizzazioni a loro avverse.

    "I residenti di Sirte — si legge nel documento diffuso oggi — hanno descritto scene di orrore come decapitazioni pubbliche, cadaveri in tute arancioni che pendono da impalcature, in quello che hanno definito una crocifissione e combattenti con il volto coperto che strappano uomini dai loro letti nella notte".

     

     

    Correlati:

    Libia, al Sarraj: Dateci armi per combattere il Daesh
    Guerra in Libia, miliziani di Misurata marciano verso Sirte per attaccare roccaforte Daesh
    Tags:
    ISIS, terrorismo, Lotta al terrorismo, crisi in Libia, Governo libico, Libia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik