20:57 24 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
294
Seguici su

Oggi il ministro russo degli Esteri Sergej Lavrov ha dichiarato che Mosca e Washington sono responsabili per l’adempimento delle decisioni sulla Siria.

"Russia e USA come condirettori del gruppo internazionale di sostegno alla Siria, come due paesi che sono quotidianamente in contatto riguardo tutti gli aspetti della regolarizzazione siriana, sono responsabili della realizzazione delle decisioni prese dal Consiglio di Sicurezza dell'ONU, dal gruppo di sostegno alla Siria", ha dichiarato Lavrov a margine della riunione del gruppo internazionale di sostegno alla Siria a Vienna.

A sua volta il segretario di Stato americano John Kerry ha sottolineato che è necessario rafforzare la pressione internazionale sulle parti in conflitto in Siria per la completa cessazione delle ostilità.

"Bisogna incrementare la pressione internazionale affinché questo processo possa realizzarsi anche con il rispetto di tutti gli impegni", ha dichiarato Kerry.

Kerry ha aggiunto che "il gruppo interanzionale di sostegno alla Siria crede che tutte le parti debbano cessare le azioni discriminatorie. Noi lavoriamo congiuntamente con la Russia al fine di convincere di questo le autorità siriane, compreso il bombardamento dei civili".

Correlati:

Siria, inviato speciali cinese: Riunione Vienna sarà un successo ma occorre avere pazienza
Siria, fonte: al termine riunione di Vienna, documento su misure per cessate il fuoco
Lavrov: grazie alla Russia indeboliti traffici dei terroristi dalla Turchia in Siria
Tags:
Operazioni militari, Sicurezza, dichiarazioni, Situazione in Siria, Consiglio di Sicurezza ONU, ONU, John Kerry, Sergej Lavrov, Siria, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook