Widgets Magazine
07:52 18 Ottobre 2019
Prototipo della nuova navicella spaziale russa

Spazio: la Russia ha sviluppato il primo sistema di salvataggio su una navicella spaziale

© Foto : CAHI
Mondo
URL abbreviato
1181
Seguici su

L’Istituto Termotecnico di Mosca (MIT) ha sviluppato un sistema di salvataggio per una nuova navicella spaziale. Lo ha reso noto il costruttore generale del MIT Yurij Solomonov.

La nuova navicella spaziale russa riutilizzabile di ultima generazione "Federazione" è stata sviluppata dalla RKK "Energiya". Essa è stata progettata per il trasporto di uomini e carichi sulla Luna e sulla stazione spaziale internazionale. Per la creazione della navicella sono state impiegate le più recenti tecnologie, senza pari nell'astronautica mondiale. In passato è stato comunicato che il primo lancio della navicella, nella variante senza pilota, è previsto per il 2021, mentre con l'equipaggio a bordo per il 2023.

Per la nuova navicella spaziale è stato progettato un sistema di salvataggio in caso di emergenza. "In caso di aborto del lancio o di incidente nella fase iniziale del volo entrerà in funzione uno speciale sistema di propulsione che gestirà il sistema di manovra e che in base ad uno speciale programma di traiettoria separerà l'apparecchio dal razzo vettore", ha spiegato Solomonov.

Il quale ha aggiunto che "non c'è nulla di nuovo dal punto di vista dell'idea, ma da quello costruttuivo è tutto completamente nuovo. Si tratta, praticamente, di un mini-razzo. E noi siamo i primi ad utilizzare questo sistema di salvataggio."

Il 5 aprile 1975 durante il lancio in orbita della navicella spaziale "Soyuz-18", pilotata dai cosmonauti Vasilij Lazarev e Oleg Makarov, è avvenuto un incidente. A 288 secondi dal lancio il secondo stadio del razzo vettore non si è sganciato e di conseguenza il motore del terzo stadio non si è attivato. Allora è entrato in funzione il sistema di emergenza e la capsula con l'equipaggio è atterrata sui Monti Altai.

Nel settembre 1983 mentre la navetta "Soyuz-T", con a bordo i cosmonauti Vladimir Titov e Gennadij Strekalov, si trovava sulla rampa di lancio pronta a partire un motore del razzo vettore ha preso fuoco. Il sistema di emergenza è entrato in funzione un attimo prima che il razzo esplodesse. La capsula con i cosmonauti sani e salvi è atterrata qualche istante dopo nell'area del cosmodromo di Baikonur.

Correlati:

Spazio, Russia e Cina discutono progetti comuni su Marte e Luna
Spazio, Putin: campo importante per la cooperazione Russia-Stati Uniti
Roscosmos: entro il 2025 la Russia lancerà nello spazio 155 apparecchi
Tags:
Programma spaziale, Progetto, Nuova nave spaziale, Spazio, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik