14:57 26 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 12°C
    Misrata, Lybia (archive)

    Guerra al Daesh, jihadisti si spingono verso Misurata

    © flickr.com/ Ben Sutherland
    Mondo
    URL abbreviato
    0 26503

    Nuovo scontro tra i combattenti fedeli al Califfato e i miliziani a difesa di Bani Walid, centro strategico per arrivare alla città sul golfo. Gli uomini del sedicente Stato islamico sono stati respinti dopo uno scontro a fuoco avvenuto in un’aerea periferica. Le probabilità per il Daesh di estendere l’egemonia su questo territorio rimangono alte.

    L'obiettivo dei guerriglieri del Daesh rimane quello di posizionarsi nella zona di Suf al Jin per stabilirsi nell'area. In attesa di puntare dritto a Misurata, i jihadisti stanno cercando di stabilirsi nel centro di Bani Walid, a sud della città sul golfo. Nelle scorse ore si è consumata una nuova battaglia tra le milizie locali, che fanno riferimento a quelle di Misurata — nonostante la storica rivalità tra le due municipalità —, e gli uomini fedeli al Califfato a Wadi Shamikh: una porzione di territorio periferico attorno a Bani Walid. Sembra che i jihadisti — come riportato dalle truppe locali — si siano ritirati nella località di Anu Najim dopo il combattimento.

    Una battaglia persa per il Daesh, che però non sembra perdere terreno nell'avanzata verso Misurata, ma anzi vede consolidare la sua egemonia sul territorio. Abu Ghrein, punto strategico tra la costa libica e l'entroterra (distante 110 chilometri a sud-est da Misurata) si trova sotto il controllo degli uomini in nero dall'inizio del mese. Grazie a un attacco a sorpresa, infatti, le truppe di Misurata sono state costrette a ripiegare verso Bani Walid, costrette a chiedere il supporto logistico alle forze dell'ex capitale Tripoli. C'è infatti un legame che lega i due centri: Bani Walid è stata per diversi anni considerata un baluardo per il regime di Gheddafi, in quanto lì vi risiedevano tribù fedeli all'allora leader nazionale.

    A fotografare, una volta di più, la frammentazione che caratterizza lo scacchiere libico, i clan notabili di Bani Walid hanno dovuto sottomettersi all'egemonia della vicina Misurata, dopo la deposizione del colonnello Gheddafi avvenuta nel 2011. Da allora il centro è diventato satellite della città sul golfo, dove hanno preso il controllo del potere i miliziani della "Colazione Alba libica".

    Correlati:

    Libia, Daesh si prepara all’attacco del generale Haftar a Sirte
    Guerra in Libia, miliziani di Misurata marciano verso Sirte per attaccare roccaforte Daesh
    L'avanzata di Daesh in Libia non s'arresta, sul campo combattono sei mila miliziani
    Tags:
    ISIS, Lotta al terrorismo, Libia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik