14:41 26 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 12°C
    Tupolev Tu-214R

    Russia, voli su Croazia e Slovenia nell’ambito del Trattato sui Cieli aperti

    © Foto: Wikipedia/Rimma Sadykova
    Mondo
    URL abbreviato
    133281

    Lo ha reso noto il capo del centro per la riduzione dei rischi nucleari del ministero della Difesa russo.

    Esperti militari russi voleranno dal 16 al 21 maggio sopra la Croazia e la Slovenia ai sensi del Trattato sui Cieli aperti.

    "Voli di osservazione saranno eseguiti sopra Zagabria e Lubiana a una distanza massima di 1.300 chilometri e 500 chilometri" ha detto Sergei Ryzhkov.

    Nel corso della missione di osservazione, specialisti croati e sloveni a bordo del velivolo monitoreranno il rispetto dei parametri concordati per il volo e l'uso di apparecchiature di osservazione.

    Il Trattato sui Cieli Aperti è stato firmato nel marzo 1992 ed è diventato una delle principali misure in Europa dopo la guerra fredda. È entrato in vigore il 1 gennaio 2002 e conta attualmente 34 Stati, compresa la Russia e la maggior parte dei membri della Nato.    

    Correlati:

    Russia, al via missione Italia-Usa nell’ambito del Trattato sui Cieli aperti
    Cieli Aperti, ispettori della Russia voleranno in missione negli USA e Bulgaria
    Tags:
    trattato sui Cieli aperti, Sergei Ryzhkov, Russia, Croazia, Slovenia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik