12:07 27 Maggio 2018
Roma+ 25°C
Mosca+ 22°C
    Al concerto dedicato al compleanno della metro di Mosca

    La metro di Mosca festeggia 81 anni, con l’opera italiana

    © Sputnik . Iliya Pitalev
    Mondo
    URL abbreviato
    Tatiana Santi
    11330

    La metropolitana più bella del mondo il 15 maggio compie 81 anni e festeggia il suo compleanno con l’opera italiana: la stazione Kropotkinskaya nella notte fra il 13 il 14 maggio si è trasformata in un vero teatro e i passeggeri nel suo pubblico.

    Al concerto dedicato al compleanno della metro di Mosca
    © Sputnik . di Tatiana Santi
    Gli spettatori al concerto dedicato al compleanno della metro di Mosca
    L'opera è scesa in metro fra la gente e per rendere omaggio alla metropolitana moscovita è stato scelto proprio un capolavoro italiano, la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. Per una notte la metro, dove circolano giornalmente 9 milioni di passeggeri, è apparsa al pubblico in una veste magica.

    Non è un segreto per nessuno che la metropolitana moscovita costruita nel 1935 fu concepita come un'opera d'arte, molto più di un semplice mezzo di trasporto: le stazioni rivestite in marmo e abbellite da mosaici, vetrate e sculture appaiono come un vero museo. La metro per i moscoviti è un mondo a parte, ricco di storia e bellezza, uno spazio dove la gente trovava rifugio durante la guerra, oggi punto di ritrovo e di appuntamenti. Nella bellissima stazione Kropotkinskaya dalle 2 di notte dai primi accordi dell'orchestra è cominciata la magia.

    • Gli interni della stazione Mayakovskaya
      Gli interni della stazione Mayakovskaya
      © Sputnik . di Tatiana Santi
    • Un monumento nella metro di Mosca
      Un monumento nella metro di Mosca
      © Sputnik . di Tatiana Santi
    • Alla stazione Novoslobodskaja della metro di Mosca
      Alla stazione Novoslobodskaja della metro di Mosca
      © Sputnik . di Tatiana Santi
    • Il monumento Compassione dedicato agli animali randagi, alla stazione Mendeleevskaja della metro di Mosca
      Il monumento "Compassione" dedicato agli animali randagi, alla stazione Mendeleevskaja della metro di Mosca
      © Sputnik . di Tatiana Santi
    • La stazione della metropolitana di Mosca Komsomol'skaya.
      La stazione della metropolitana di Mosca "Komsomol'skaya".
      © Sputnik . Ruslan Krivobok
    • Un mosaico sulla volta della stazione Mayakovskaya.
      Un mosaico sulla volta della stazione "Mayakovskaya".
      © Sputnik . Ruslan Krivobok
    • Lavori notturni di pulizia nella stazione Ploschad Revolyutsii nella metropolitana di Mosca.
      Lavori notturni di pulizia nella stazione "Ploschad Revolyutsii" nella metropolitana di Mosca.
      © Sputnik . Ramil Sitdikov
    • La stazione della metro di Mosca Elektrozavodskaya.
      La stazione della metro di Mosca "Elektrozavodskaya".
      © Sputnik . Anton Denisov
    • Una ragazza accarezza il cagnolino porta fortuna nella stazione Ploschad Revolyutsii della metropolitana di Mosca.
      Una ragazza accarezza il cagnolino porta fortuna nella stazione "Ploschad Revolyutsii" della metropolitana di Mosca.
      © Sputnik . Kirill Kallinikov
    • Passeggeri nella stazione Kievskaya della metropolitana di Mosca, costruita nel 1953 in occasione del terzo centenario dell'unificazione dell'Ucraina alla Russia.
      Passeggeri nella stazione Kievskaya della metropolitana di Mosca, costruita nel 1953 in occasione del terzo centenario dell'unificazione dell'Ucraina alla Russia.
      © Sputnik . Alexander Vilf
    1 / 10
    © Sputnik . di Tatiana Santi
    Gli interni della stazione Mayakovskaya

    Per i musicisti dell'Orchestra presidenziale, come ha raccontato a Sputnik Italia il direttore Evgenij Nikitin si tratta della prima esperienza di questo genere.

    È molto insolito! Devo dire che è stato molto interessante da un punto di vista dell'acustica, che è molto simile a quella di una cattedrale. Il suono vola lontano. Questo progetto inoltre dimostra che la metro di Mosca non è un semplice mezzo di trasporto, ma è patrimonio culturale del nostro Paese. Una metropolitana così bella non si trova da nessuna parte al mondo.

    Boris Tarakanov e Svetlana Cinarova
    © Sputnik . di Tatiana Santi
    Boris Tarakanov e Svetlana Cinarova
    A cantare sulle note di Mascagni sono stati i solisti del Bolshoi e altri teatri di fama internazionale, come l'Opera Reale danese. Tra i protagonisti di questa magica notte musicale sono stati i numerosi cori, fra cui il Coro Accademico dell'Università Statale Umanistica russa diretto dal maestro Boris Tarakanov, bacchetta principale del progetto. È stato proprio il maestro Tarakanov a proporre per i festeggiamenti della metro l'opera di Mascagni. Il maestro, in un'intervista a Sputnik Italia, ha spiegato il perché.

    Innanzitutto adoro l'opera, ho un debole per l'opera italiana. Se prendere il verismo, l'opera di Mascagni è quella che mi piace di più, anzi è quella che ha praticamente aperto la strada a questa corrente. Quando si è deciso di creare questo progetto e suonare l'opera in metro, ho subito proposto la Cavalleria Rusticana.

    — Maestro Tarakanov, possiamo dire che il progetto di questa notte lega direttamente l'Italia e la Russia?

    — Lei è al corrente che quando si costruì la metropolitana moscovita negli anni '30 le prime scale mobili erano di produzione italiana? L'Italia e la Russia sono unite da tantissimi fattori, oggi per questo progetto unico doveva suonare un'opera italiana.

    Interni di un vagone storico, festeggiamenti in costumi d’epoca
    © Sputnik . di Tatiana Santi
    Interni di un vagone storico, festeggiamenti in costumi d’epoca
    Oggi suonare e cantare l'opera qui alla stazione Kropotkinskaya è stata un'emozione unica, non riesco a trovare le parole adatte, sono pieno di emozioni. La metro di Mosca è veramente il posto dove si esaudiscono i sogni. Oggi si è esaudito anche il mio sogno.

    Si è esaudito anche il sogno di Svetlana Cinarova, una corista che è molto legata alla cultura italiana, perché insegna la lingua di Dante e nella vita di tutti i giorni lavora come interprete. Ecco come ha descritto le sue emozioni:

    È una sensazione molto particolare. L'atmosfera della stazione Kropotkinskaya è veramente magica, quando fu distrutto il Duomo del Salvatore a due passi da qui, i materiali rimasti vennero usati per rifinire gli interni della stazione. Inoltre l'acustica qui è sorprendente, quando non passano i treni, la metro è ferma qui si potrebbe fare un'ottima registrazione del suono.

    Gli organizzatori avevano più opzioni alla fine la decisione si è fermata su questa bellissima stazione.

    — Possiamo dire che grazie a questo progetto l'opera è scesa in metro e si è avvicinata di più alla gente?

    — Sì, certamente. Per me personalmente oggi è un'occasione doppiamente speciale. Oltre al fatto di cantare nella nostra amata metro, essendo insegnante e interprete di italiano, cantare la Cavalleria Rusticana di Mascagni è un enorme piacere.

    Con questo concerto inoltre abbiamo mostrato che l'opera, la musica stanno al di fuori della politica. Le sanzioni sulla musica non si possono imporre in nessun modo.

    L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

    Correlati:

    Metropolitana di Mosca, 80 anni in 8 curiosità
    La metropolitana di Mosca compie 80 anni
    Tags:
    metropolitana, opera, metropolitana, compleanno, Russia, Mosca
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik