Widgets Magazine
17:25 21 Ottobre 2019
NATO

Per il Financial Times la NATO come Erdogan: "Mar Nero può diventare lago russo"

© AFP 2019 / Brendan Smialowski
Mondo
URL abbreviato
17237
Seguici su

A 2 mesi del vertice della NATO a Varsavia, molti membri dell'Alleanza Atlantica sono preoccupati dal possibile rafforzamento della presenza militare nel Mar Nero, scrive il "Financial Times".

"Ho detto al segretario generale della NATO: non siete presenti nel Mar Nero, è quasi diventato un lago russo. Dobbiamo compiere il nostro dovere come Paesi del Mar Nero, se non si interviene la storia non ci perdonerà", — ha dichiarato Erdogan, parlando ad Istanbul davanti ai capi di Stato Maggiore dei Paesi balcanici.

Per molto tempo, il comitato militare dell'Alleanza Atlantica ha cercato di trasmettere alla direzione della NATO i timori sulla cosiddetta strategia di limitazione e divieto di accesso e manovra.

Secondo loro, Mosca sta creando sfere di potenza militare al di là dei suoi confini, in questo modo la Russia può privare alla NATO lo spazio per manovre operative nel fianco orientale.

L'Alleanza crede che il perno di questa strategia sia lo schieramento di navi nel Mar Nero dotate dei missili da crociera "Kalibr", osserva il giornale.

"Il Mar Nero è molto vulnerabile. La Russia sta ripristinando il gioco condotto durante la guerra fredda e prima di essa. L'essenza di questo gioco è considerare il Mar Nero come un lago russo", — ipotizza il direttore del centro analitico internazionale "Rusi" Jonathan Eyal.

In precedenza aveva parlato della necessità di rafforzare la posizione della NATO nel Mar Nero il presidente ucraino Petr Poroshenko. Kiev è favorevole all'idea della Romania riguardo la creazione di una flotta del Mar Nero separata all'interno dell'Alleanza Atlantica.

Al momento la permanenza delle navi militari dei Paesi che non si affacciano sul Mar Nero è limitata, in base alle disposizioni della Convenzione di Montreux del 1936. Allora le forze regionali erano considerate la Turchia, la Romania, la Bulgaria, l'URSS (dal 1991 — la Russia, l'Ucraina e la Georgia). Tuttavia le navi da guerra della NATO regolarmente entrano nelle acque del Mar Nero per condurre esercitazioni.

Correlati:

Putin commenta la base radar USA in Romania: "situazione diventa pesante"
Nato, il segretario Stoltenberg inaugura scudo missilistico in Romania
Peskov: la Russia prenderà le misure necessarie contro lo scudo missilistico in Romania
Putin sullo scudo missilistico USA: costretti a reagire a minacce sicurezza Russia
Politico: il Pentagono e la fantomatica minaccia russa
Pentagono: scudo difesa missilistica in Europa non in grado di intercettare missili russi
Tags:
Mar Nero, Difesa, Sicurezza, Geopolitica, Occidente, marina russa, NATO, Recep Erdogan, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik