17:54 02 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
27239
Seguici su

I lavori per la costruzione di un muro al confine con la Russia nella regione di Luhansk sono già iniziati. Lo ha reso noto il vice-ministro per i territori temporaneamente occupati sul territorio dell’Ucraina Georgij Tuka.

«Circa trenta minuti fa ho parlato con le guardie di frontiera e ci tengo a dire che i lavori sono già iniziati. Sono già sul posto le squadre di geologi e geometri. Adesso sono in corso i lavori sulle condizioni del suolo, i lavori tecnici preliminari, lavorano due gruppi di forza lungo la linea di contatto. Sono già stati scoperti due lotti di terreno che gli agricoltori nonostante il preavviso hanno coltivato. Ma il lavori andranno avanti lo stesso», ha detto Tuka in onda sul canale televisivo 112 Ukraina.

Egli ha anche dichiarato che tutti le installazioni potranno essere costruiti come pianificato «se i finanziamenti saranno sufficienti.»

In precedenza il presidente dell'Ucraina, Petro Poroshenko, ha dichiarato che, se ritenuto necessario, Kiev erigerà un moderno complesso di fortificazioni difensive sul confine con la Russia. Successivamente l'ex Primo ministro Arsenij Yatsenyuk ha annunciato l'inizio della costruzione del «reale confine di stato con la Russia»; il progetto è stato denominato il Muro.

Secondo i media, il confine sarà dotato di fossati anticarro, torrette d'osservazione alte 17 metri, mezzi di sorveglianza, d'allarme e di distruzione, così come di punti speciali per le guardie di frontiera. La costruzione del Muro andrà avanti per tre anni. Yatsenyuk a febbraio ha detto che il programma è completo al 20%.

Correlati:

Accordo tra Poroshenko e Biden per 3° tranche di aiuti finanziari USA all'Ucraina
Ucraina continua ad aumentare le spese militari
Task force del FMI inizia a lavorare in Ucraina
Scontri e provocazioni: la "nuova" Ucraina celebra così la liberazione da nazismo
Tags:
Controllo dei confini, confini, muro, Situazione in Ucraina, Arseny Yatsenyuk, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook