18:33 26 Settembre 2017
Roma+ 21°C
Mosca+ 11°C
    Somali refugees at the Dadaab refugee camp in Northern Kenya

    Kenya: Chiudiamo campo profughi Dadaab, rischio terrorismo

    © AFP 2017/ Abdullahi Mire
    Mondo
    URL abbreviato
    0 12112

    Le autorità di Nairobi annunciano l'intenzione di chiudere il campo profughi più vasto del mondo. Allarme per il rischio di un esodo epocale verso le coste italiane e greche.

    Potrebbero essere fino a 600mila i profughi pronti a mettersi in marcia per raggiungere l'Europa, dopo l'annuncio del governo di Nairobi sull'intenzione di chiudere il campo profughi di Dadaab entro il maggio del 2017. Il sito, che ospita il più grande accampamento per rifugiati del mondo con oltre 350mila persone che hanno trovato rifugio a est del Kenya, non lontano dal confine con la Somalia.

    E sarebbe proprio il rischio di infiltrazioni da parte degli al Shabaab somali ad avere spinto il governo del Kenya ad annunciare lo smantellamento del campo, con una decisione che ha già suscitato molte reazioni.

    "Da quasi vent'anni il Kenya svolge un ruolo essenziale nell'Africa orientale e nel Corno d'Africa nell'attribuzione del diritto di asilo a chi è costretto a fuggire dalle persecuzioni e dai conflitti".

    Così il portavoce dell'Alto commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite, Adrian Edwards, in un comunicato diffuso nella giornata di ieri, ha commentato la possibilità della chiusura di Dadaab, misura che molte altre ong considerano comunque irrealizzabile perchè in contrasto con le convenzioni internazionali che regolano la materia. 

    Correlati:

    Russia accusa Al-Nusra di aver bombardato campo profughi in Siria
    Tags:
    rifugiati, profughi, migranti, Crisi dei migranti, ONU, Adrian Edwards, Somalia, Africa, Kenya
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik