17:38 16 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
11323
Seguici su

La Russia, come molti altri Paesi sta implementando le misure per la creazione di singoli elementi che doppiano le infrastrutture di internet, ha dichiarato il ministro delle Comunicazioni Nikolay Nikiforov durante una sessione della Duma, rispondendo alle interrogazioni parlamentari.

E' necessario "se i nostri stimati partner si inventano nuove sanzioni o azioni politiche… diffondiamo internet in Russia, in quei villaggi che con impegno colleghiamo, lottiamo per ogni chilometro di cablatura affinchè continui a funzionare," ha spiegato.

Il ministro ha ricordato che oggi internet continua ad essere esclusivamente nelle mani degli Stati Uniti.

"Nonostante tutte le promesse, comprese quelle dalle tribune dell'ONU, secondo cui la funzione per la gestione di internet sarebbe stata trasferita al di fuori della giurisdizione americana in una piattaforma di gestione internazionale e multilaterale, purtroppo tutto è rimasto nelle parole, le promesse non sono state realizzate," — ha detto il ministro.

Secondo lui, doveva accadere nel settembre 2015, ma non è successo nulla, "ora aspettiamo certe promesse nel settembre 2016".

"Purtroppo nel contesto dei fatti con la Crimea abbiamo affrontato come in modo unilaterale siano state prese decisioni politicamente motivate, per esempio alle società della penisola sono stati cancellati i domini in internet", — ha proseguito il ministro. "Ed è stato fatto, a quanto pare, non all'interno della gestione apolitica della rete, ma con un decreto del presidente statunitense," — ha sottolineato.

"Crediamo che questo approccio sia inaccettabile, pertanto serve proseguire il lavoro per doppiare le infrastrutture di internet", — ha aggiunto il ministro.

Nikiforov ha riferito che i ministri delle Comunicazione dei BRICS "in gran parte condividono questo obiettivo di diversificazione e, in particolare sulla gestione di internet". A riguardo di modelli alternativi per la creazione di numerazioni su internet "ci sono diversi progetti", il ministro ha assicurato.

 

Correlati:

Internet e social network, dove va il giornalismo?
Russia ha testato un “internet ad alta velocità militare” durante operazione in Siria
Tags:
Occidente, Società, internet, investimenti, governo, Nikolay Nikiforov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook