Widgets Magazine
18:12 20 Settembre 2019
Polizia francese

Francia, ancora una notte di proteste contro riforma del lavoro

© AP Photo / Michel Euler
Mondo
URL abbreviato
131
Seguici su

Il governo tira dritto nonostante le contestazioni dell'opposizione e impone il job act francese per decreto, bypassando il voto del parlamento. Scontri nelle principali città della Francia.

Notte di proteste e scontri in diverse città della Francia, dopo la decisione del governo di Parigi di bypassare il voto dell'aula e varare per decreto la contestata riforma del lavoro, possibilità concessa dalla Costituzione francese. A nulla sembra dunque servita la mobilitazione che da settimane sta scuotendo la Francia, con il movimento Nuit Debout ad occupare le piazze francesi con scioperi e manifestazioni contro il job act francese.

Anche stanotte centinaia di manifestanti hanno bloccato la circolazione intorno all'Assemblea, in una piazza presidiata da altrettanti poliziotti in tenuta antisommossa. Disordini anche a Tolosa, dove oltre 2mila persone sono scese in piazza, e cortei di protesta sono stati confermati dal ministero degli Interni francese anche a Marsiglia, Strasburgo, Tours, Lione, Lille e Nantes, dove si sono verificati gli scontri più significativi con le forze dell'ordine.

Dal 31 marzo i promotori del movimento Nuit Debout si riuniscono con regolarità ogni notte di fronte a Place de la Republique a Parigi e da allora la partecipazione popolare segnalata è in costante crescita. 

Correlati:

Francia: l'Assemblea nazionale sostiene revoca delle sanzioni antirusse
Riforma del lavoro in Francia, scontri tra manifestanti e polizia
Tags:
Lavoro, riforme, Proteste, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik