14:17 19 Maggio 2019
Mondo

Twitter blocca ai servizi segreti USA l'accesso per l'analisi dei dati degli utenti

Mondo
URL abbreviato
661

La società "Twitter.Inc" ha chiuso ai servizi d'intelligence degli Stati Uniti l'accesso al servizio, che consente di analizzare l'intero flusso dei messaggi pubblicati sul social network "Twitter", scrive oggi il "Wall Street Journal" riferendosi ad una fonte nel governo.

I servizi venivano offerti dalla società "Dataminr", che collabora principalmente con le aziende private e fornisce loro le analisi dei dati necessari per ricerche di mercato e raccolta di informazioni dei contenuti pubblicati nel social network. Nel corso degli ultimi 2 anni la "Dataminr" ha collaborato con i servizi segreti americani, notificando probabili attacchi terroristici, manifestazioni violente o altri eventi potenzialmente importanti sulla base dei tweet pubblicati dagli utenti.

Secondo il "Wall Street Journal", la "Dataminr" aveva avvertito l'intelligence statunitense dell'imminenza degli attacchi di novembre a Parigi poco prima che accadessero, anche l'informazione sugli attacchi di Bruxelles era stata notificata 10 minuti prima degli altri mezzi d'informazione.

Secondo la "Twitter.Inc", i dati pubblicati sul social network sono di dominio pubblico e le autorità degli Stati Uniti possono visualizzare i materiali come qualsiasi altro utente."

Secondo l'esperto in materia di protezione dei dati Peter Swire dell'Istituto Statale di Tecnologia" della Georgia, le società statunitensi nel settore IT "dopo la vicenda Snowden non vogliono essere percepite come ramo della rete dei servizi segreti."

Si fa notare che la restrizione imposta dalla "Twitter.Inc" non influirà sulla cooperazione con la "Dataminr", il cui 5% del capitale è di proprietà di società private.

Correlati:

Snowden: USA e Gran Bretagna sono in grado di hackerare smartphone
I servizi di intelligence europei non sono in grado di individuare i potenziali terroristi
Intelligence, arma fondamentale contro il terrorismo
Tags:
Terrorismo, Social Network, Difesa, Sicurezza, Spionaggio, Privacy, Società, Servizi segreti USA, Twitter, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik