15:34 28 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
3151
Seguici su

La Russia chiede agli organismi dell'OSCE e alla missione di monitoraggio speciale in Ucraina di intensificare le azioni per le indagini sull'incendio doloso della Casa dei Sindacati a Odessa, ha dichiarato il rappresentante permanente della Russia presso l'OSCE Alexander Lukashevich.

"L'impunità degli autori del rogo di Odessa resta un dato di fatto e, a quanto pare a Kiev e in diverse capitali occidentali fanno tutto per sembrare che sia normale. Oppure non importa chi ha arso vive le persone ad Odessa? Chiediamo alle istituzioni competenti dell'OSCE e alla missione speciale di monitoraggio in Ucraina di intensificare le azioni per le indagini su Odessa", — ha detto in una riunione del consiglio permanente dell'OSCE.

Secondo quanto riferito da Lukashevich, "notiamo che la missione ha seguito da vicino la situazione allarmante ad Odessa durante le feste di maggio."

"Evidentemente la presenza della missione in una situazione del genere non è solo per il monitoraggio degli eventi in conformità con il mandato della missione, ma anche per frenare gli elementi radicali, che in presenza degli osservatori dell'OSCE non hanno mano libera", — ha aggiunto.

Lunedì ad Odessa si è celebrata una cerimonia commemorativa in occasione del secondo anniversario dei tragici eventi del 2 maggio 2014. La polizia è stata messa in stato di allerta massima il 30 aprile, in città per le feste di maggio sono arrivati 3mila agenti delle forze dell'ordine.

Correlati:

Ucraina: rischio attentati a Odessa in occasione dell’anniversario degli scontri del 2014
Kiev militarizza Odessa con paramilitari dell'operazione ATO nel Donbass
Ucraina, strage di Odessa: per Mosca l'Europa inizia “ad aprire gli occhi”
Europa minaccia Kiev per le violazioni nelle indagini sulla strage di Odessa e su Maidan
Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Giustizia, strage, OSCE, Alexandr Lukashevich, Russia, Odessa
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook