02:50 20 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
11500
Seguici su

L'Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia ha deciso di dedicare il prossimo corso di abilitazione al lancio alla memoria di Aleksander Prokhorenko, il paracadutista russo morto il 24 marzo a Palmira, in Siria.

Come riporta Difesa Online, l'iniziativa porta la firma del presidente della sezione di Roma, Adriano Tocchi:

La scelta del presidente, come sempre antesignano e coraggioso, mette di nuovo a nudo l'anima di un'associazione che va oltre i semplici compiti istituzionali. Oltre a forgiare nuovi ragazzi avviandoli al mondo degli aviolanci, continua ad allineare i caratteri dei soci a valori trasversali e immortali di cui obiettivamente si sente molto il bisogno. L'ANPd'I mostra ancora una volta lungimiranza, in un momento storico in cui distinguersi e non cedere alle ragioni universali sembra l'unica possibilità per rimanere in piedi.

E' la prima volta che un corso dell'Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia rende onore ad un caduto non italiano, Aleksander Prokhorenko, che "ha scelto di morire pur di portare a termine la sua missione e preservare l'onore dell'uniforme e della Patria". Il corso avrà una durata di 10 settimane ed inizierà nel mese di maggio. Al termine delle lezioni verranno svolti 3 lanci di abilitazione. 

 

Correlati:

Vuoi arruolarti nelle Forze Armate russe? Sputnik ti spiega come
Tags:
Siria, Russia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook