14:36 17 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
150
Seguici su

Il generale si ribella a Tripoli e lancia l'attacco a Sirte: saremo noi ad attaccare il Daesh, ci sia riconosciuto un ruolo.

Sale la tensione tra il governo unitario di Tripoli ed il generale Khalifa Haftar, che dalla Cirenaica ha annunciato l'avvio di un'operazione contro Sirte, oggi controllata in larga parte dal Daesh che ne ha fatto la propria capitale in Libia.

A capo di una milizia sostenuta dall'esercito egiziano, il generale Haftar ha  diffuso un comunicato video con cui di fatto respinge al mittente la richiesta provenuta da Tripoli, dove il premier al Sarraj aveva chiesto la sospensione delle attività militari dei suoi uomini per coordinare un attacco con le milizie di Misurata, in attesa di far partire l'offensiva dal fronte occidentale.

"Il nostro obiettivo è liberare Sirte, ma l'operazione militare non andrà oltre la zona di Sirte: le truppe non andranno mai a Sabratha, Misurata né in altre zone"

Nonostante le rassicurazioni enunciate nel comunicato, il rischio è che milizie di Misurata e l'esercito guidato da Haftar possano entrare in contatto, accendendo la miccia di un'escalation a quel punto difficilmente controllabile. 

Correlati:

Libia, avvistato caccia da guerra nei cieli di Sirte
Guerra in Libia, miliziani di Misurata marciano verso Sirte per attaccare roccaforte Daesh
Libia, al Sarraj chiede aiuto alle Nazioni Unite
Tags:
offensiva, Khalifa Haftar, Libia, Sirte
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook