Widgets Magazine
03:59 16 Settembre 2019
Migranti al confine austriaco-tedesco

Migranti, multe Ue a Stati che rifiutano quote relocation

© REUTERS / Michaela Rehle
Mondo
URL abbreviato
7011
Seguici su

L'intenzione della Commissione europea dopo il flop totale: solo mille migranti su 140mila sono stati ricollocati da Italia e Grecia. Il Financial Times anticipa le mosse in vista della riforma del Trattato di Dublino.

Potrebbe ammontare fino a 250mila euro per ogni migrante non accolto la "multa" che la Commissione europea proporrà di inserire nella bozza di riforma del Trattato di Dublino. Stando alle anticipazioni del Financial Times, l'esecutivo europeo sarebbe pronto infatti a prevedere un sistema sanzionatorio per la violazione dell'accordo che la scorsa estate aveva sancito la distribuzione dei 160mila persone arrivate in Grecia ed in Italia tra gli Stati membri della Ue.

Fonti europee citate dal quotidiano britannico hanno invece di 100mila euro per ogni migrante non accolto, lasciando intendere comunque la volontà di "fare apparire il provvedimento come una sanzione". Se confermato il piano di riforma del Trattato che regola i meccanismi dell'accoglienza e della gestione delle richieste di asilo a livello Ue è destinato comunque ad incontrare forti opposizioni in sede di dibattito comunitario, soprattutto dai Paesi del blocco dell'est. Il quotidiano economico ha stimato ad esempio che se venisse confermata l'entità della sanzione pecuniaria da 250mila euro, la Polonia, che ha più volte manifestato la chiara opposizione al meccanismo della relocation, dovrebbe pagare oltre 1 miliardo e mezzo di euro per i 6200 profughi che in forza del piano Ue dovrebbero essere accolti. 

Correlati:

Migranti, Commissione europea: superare Convenzione Dublino
Gentiloni: Non sacrificare Schengen sull'altare di Dublino
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik