02:36 10 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
984
Seguici su

In un raid aereo mirato degli Stati Uniti è stato colpito un edificio dove, secondo l'intelligence americana, era conservato il denaro dei terroristi dello "Stato Islamico" (Daesh). Lo ha annunciato il generale Peter Gersten, comandante delle operazioni contro il Daesh.

"Abbiamo stime diverse sulla quantità di denaro, i servizi segreti stanno analizzando. Si parla da 300 ad 800 milioni di dollari. In media sono 500 milioni $", — RIA Novosti cita Gersten.

Secondo il comandante statunitense, il deposito si trovava a Mosul sotto il controllo dell'emiro finanziario, che distribuisce il denaro tra i militanti. Per evitare vittime, l'esercito americano ha lanciato un primo missile di avvertimento sopra il tetto dell'edificio. Secondo l'intelligence, nella struttura abitavano una donna e bambini. Dopo essersi accurati che non si trovavano nell'edificio, è stato distrutto.

Tuttavia Gersten ha osservato che non si è riusciti ad evitare vittime tra i civili.

Correlati:

Nel nord dell'Iraq ucciso uno dei leader del Daesh
Il crollo del prezzo del petrolio colpisce anche gli introiti del Daesh
Tags:
ISIS, Terrorismo, Coalizione USA anti ISIS, Peter Gersten, USA, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook