Widgets Magazine
01:38 22 Ottobre 2019
Ministro della Difesa Sergey Shoigu

“La Russia non vuole parlare con la NATO con le armi puntate”

© Sputnik . Grigoriy Sisoev
Mondo
URL abbreviato
9371
Seguici su

Il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu ha invitato la NATO a sedersi al tavolo dei negoziati. Ha chiarito che "il dialogo con le armi puntate" non è efficace. Inoltre, secondo il ministro, il dialogo tra la Russia e la NATO è congelato.

"Non siamo contro il ripristino delle relazioni con la NATO, ma può avvenire solo sulla base della reciprocità, del rispetto degli interessi nazionali e della sicurezza uguale e imprescindibile per tutti. Inoltre preferiamo comunicare con l'Alleanza Atlantica al tavolo dei negoziati, non con le armi puntate, "- ha detto Shoigu alla 5° conferenza sulla sicurezza internazionale di Mosca.

Parlando dell'abbattimento del bombardiere russo Su-24 da parte dell'Aviazione turca, Shoigu ha constatato che la NATO si è resa ostaggio della politica di alcuni suoi membri.

"L'atto ostile della Turchia contro il bombardiere russo in Siria ha chiaramente dimostrato che l'Alleanza si è messa in ostaggio delle politiche avventurose dei suoi singoli membri," — ha detto.

Correlati:

La Turchia svilupperà sistema anti missile da integrare alla NATO
Obama vuole spingere la Germania a rafforzare fianco orientale della NATO
Profughi e Russia: NATO pensa al rafforzamento della sua presenza nel Mar Nero
“La NATO cerca di forzare la Russia sulla strada del confronto”
Peskov: la NATO è una minaccia per gli interessi e la sicurezza nazionali
“La politica della NATO sulla Russia non si è giusticata”
Lavrov: NATO coinvolta in escalation militare contro la Russia per giustificarsi esistenza
Tags:
Occidente, Difesa, Sicurezza, Geopolitica, NATO, Sergey Shoygu, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik